Iscriviti
Torino

Calciomercato Juventus: a Gennaio parte la rivoluzione

I bianconeri hanno rimandato i rinnovi dei contratti di alcuni calciatori a febbraio. A gennaio invece l'idea è cominciare a vendere per aggiustare il bilancio. Vediamo come si possono evolvere le cose.

Calcio
Pubblicato il 30 dicembre 2021, alle ore 15:13

Mi piace
1
0
Calciomercato Juventus: a Gennaio parte la rivoluzione

A gennaio si apre il calciomercato e la dirigenza della Juventus è già da tempo a lavoro; ha il problema dei rinnovi e ha più esigenza di vendere che acquistare. Tra gli obiettivi c’è quello di ridurre notevolmente il monte ingaggi, una mossa necessaria per arrivare al pareggio di bilancio. 

Per i rinnovi i nomi sul tavolo sono quelli di Paulo Dybala, Juan Cuadrado, Federico Bernardeschi, Mattia Perin e Mattia De Sciglio, tutti rimandati a Febbraio perchè probabilmente la dirigenza vuole farsi un’idea del piazzamento in campionato della squadra e se c’è un proseguimento in Champions League.

Una priorità assoluta è quella di Paulo Dybala. L’argentino è in scadenza a Giugno, si ha paura di perderlo a parametro zero però è spesso infortunato e il suo rendimento al di sotto dei circa 10 milioni di euro di ingaggio trattati per ora con la dirigenza. Quindi non è scontato che possa esserci la fumata bianca.

I prossimi rinnovi sono quelli di Bernadeschi, Perin, De Sciglio e Cuadrado, che hanno ingaggi pesanti e il rendimento non è stato all’altezza. La mossa della Juve sarà probabilmente o non rinnovare oppure proporre un ingaggio al ribasso.

I giocatori da vendere subito invece sono Alex Sandro, Ramsey e ArthurAlex Sandro lascerà la Juventus, la storia d’amore iniziata nel 2015 è destinata a chiudersi; il brasiliano ha il contratto in scadenza nel 2023 e guadagna circa 6 milioni di euro. L’idea bianconera è quella di trovargli una squadra a Gennaio o al massimo a Giugno, per evitare di perderlo gratis il prossimo anno; si parte da 15 milioni di euro.
Stesso discorso per Arthur, via subito in caso di offerta. Non ci sono dubbi riguardo ad Aaron Ramsey, ormai già da tempo in rotta con il club e fuori dal progetto tecnico di Max Allegri. Anche lui ha un ingaggio pesante e oltetutto è spesso in infermeria. La Juve apre pure al prestito, e sa anche di poter essere costretta a coprire parte dell’ingaggio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Ivan Laurentino

Ivan Laurentino - La verità è che sono stati fatti molti errori in passato da parte della dirigenza bianconera, contratti pazzeschi a calciatori non all'altezza e ora si pagano le conseguenze. Io non rinnoverei il contratto nemmeno a Dybala; c'è bisogno di un progetto nuovo partendo da quei pochi calciatori veramente da Juventus, tipo De Ligt, e puntare su giovani promettenti con ingaggi moderati.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!