Iscriviti

NBA The Finals, 9 giugno 2019: Curry e Thompson tengono in vita i Warriors, 3-2 nella serie per i Raptors

Le grandi prestazioni nel tiro da tre di Stephen Curry e Klay Thompson premiano il successo di Golden State, Green stoppa la conclusione da titolo di Lowry. Kevin Durant rientra e si infortuna nuovamente.

Basket
Pubblicato il 10 giugno 2019, alle ore 22:09

Mi piace
13
0
NBA The Finals, 9 giugno 2019: Curry e Thompson tengono in vita i Warriors, 3-2 nella serie per i Raptors

Nella notte delle NBA The Finals di lunedì 9 giugno 2019 si è giocata gara 5.
I Golden State Warriors vincono nel finale in casa dei Toronto Raptors per 106-105. I Warriors ripresentano Kevin Durant, a segno con alcune triple importanti nella fase iniziale di gara. Toronto non sente la pressione per il primo match point per il titolo, risponde discretamente ed il punteggio rimane abbastanza equilibrato, sul 34-28 a favore dei gialloblu californiani.

La seconda frazione parte bene per i Warriors, fino al momento dell’infortunio, il secondo nei playoff, per Kevin Durant: di nuovo coinvolto il tendine d’Achille, rientro probabilmente frettoloso e serie di finale finita per il numero 35: da valutare la precisa entità dell’incidente, il fenomeno di Golden State applaudito ed incoraggiato dal pubblico di Toronto. I Raptors hanno delle difficoltà a trovare un filotto di conclusioni che porti alla parità, il punteggio rimane comunque stabile, grazie all’ottima prova di entrambe le contendenti e si va al riposo sul 62-56 per i guerrieri.

Nel terzo quarto sono ancora i Warriors a giocare meglio, infatti dopo la metà dei dodici minuti il punteggio si dilata su un +14 forse decisivo per i ragazzi di coach Kerr. Toronto ci mette quindi cuore e grinta, non vuole farsi sfuggire quest’occasione unica per il titolo e reagisce con una piccola rimonta che porta i rossi di nuovo a -6, i Warriors comandano per 84-78.

Nel quarto parziale i Raptors completano il loro lavoro ed a poco più di cinque minuti dal termine sorpassano gli avversari con un grande Leonard, che segna dieci punti di fila e porta i suoi a +6 a tre minuti dalla sirena finale. Qui entrano in scena di nuovo Klay Thompson e Stephen Curry, che con tre triple d’oro marcano il +3 per la propria squadra. Dopo un canestro dei Raptors, la palla torna subito ai canadesi per un’infrazione di campo dei gialloblu. Sullo scadere Kyle Lowry tenta la tripla che varrebbe il titolo, ma un grande Draymond Green stoppa la conclusione, che esce dal perimetro di gioco: è 3-2 per i Raptors nella serie, che giocheranno gara 6 in trasferta.

Stephen Curry è il trascinatore dei Golden State Warriors, centrando una prestazione di altissimo livello da 31 punti, 8 rimbalzi e 7 assist, Klay Thompson segue a ruota con 26 punti, 6 rimbalzi e 4 assist. Nei Raptors, invece, Kawhi Leonard firma un totale di 26 punti, 12 rimbalzi e 6 assist, Kyle Lowry centra 18 punti, 6 assist e 4 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Tutto rimane aperto, per tanti fattori: Stephen Curry e Klay Thompson eccezionali, Draymond Green decisivo nello stoppare la conclusione da titolo di Kyle Lowry, dei grandi Raptors che hanno avuto la pecca di recuperare prima del quarto periodo il punteggio ed un Kevin Durant che gioca poco più di un quarto per poi uscire con un infortunio forse grave. Le Finals sono concluse per il numero 35, non per Golden State, che si dimostra campione in carica non a caso, decisiva quando bisogna esserlo. Gara 6 in California è il giusto appuntamento per portare la sfida ad una incredibile gara 7, ma Toronto vuole vincere il titolo in casa degli avversari e non ci sta.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!