Iscriviti

NBA The Finals, 7 giugno 2019: super Raptors nella ripresa, sogno ad un passo, Warriors sconfitti

Le grandi prestazioni di Leonard, Ibaka e VanVleet nella ripresa consentono ai Toronto Raptors di vincere di nuovo in casa dei Golden State Warriors e di portarsi ad un passo dal titolo NBA.

Basket
Pubblicato il 8 giugno 2019, alle ore 14:56

Mi piace
14
0
NBA The Finals, 7 giugno 2019: super Raptors nella ripresa, sogno ad un passo, Warriors sconfitti

Nella notte delle NBA The Finals di venerdì 7 giugno 2019 si è disputata gara 4.
I Toronto Raptors superano in trasferta i Golden State Warriors per 105-92. Thompson gioca per i Warriors, l’infortunio di mercoledì non era grave, ed il numero 11 ci mette del suo nel portare avanti i guerrieri, con un margine di undici punti, che si ridimensiona poi nel finale del primo quarto, lasciando avanti i Warriors per 23-17, con Toronto poco lucida nelle conclusioni.

Secondo quarto attento e diligente da parte di entrambe le compagini, che instaurano marcature molto attente sugli avversari, la battaglia è di ottimo livello, a canestro le formazioni si equivalgono e l’equilibrio si perpetra fino alla sirena che porta all’intervallo. I Warriors conducono con  un vantaggio moderato, 46-42.

Nel terzo periodo le squadre si alternano nella conduzione della partita, nei primi sei minuti. La gara, da questo istante in poi, subisce una netta svolta: le conclusioni a canestro e le percentuali elevatissime di realizzazione di Leonard, Ibaka e VanVleet portano i Raptors avanti in maniera schiacciante, ma ancor di più una difesa d’acciaio. Toronto conduce per 79-67 e compie un primo passo verso la vittoria.

Nel quarto periodo la sinfonia è suonata sempre da Toronto, ogni canestro dei Warriors viene annullato da una conclusione speculare dei rossi dell’Ontario, che mantengono il punteggio sempre sopra il +10. La sconfitta a questo punto per i gialloblu è inevitabile, Toronto può esultare, distruggendo il pressante fattore campo di Golden State; la serie è sul 3-1 e Toronto avrà tre match point per portarsi a casa il titolo, con gara 5 tra le mura amiche.

Prestazione aliena e monumentale di Kawhi Leonard, che piazza per i Raptors un totale incredibile da 36 punti, 12 rimbalzi e 4 palle rubate, mentre Serge Ibaka marca dalla panchina una prova quasi perfetta da 20 punti e 4 rimbalzi. Per i Warriors Klay Thompson rientra dall’infortunio con 28 punti e 3 rimbalzi, per Stephen Curry ci sono 27 punti, 6 assist e 4 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - I Raptors, per la prima volta in tre anni, distruggono letteralmente il fattore campo in una serie dei playoff con protagonisti i Warriors: non era pronosticabile nemmeno una vittoria sul campo dei campioni in carica. Al contrario, la doppietta ad Oakland porta legittimamente, e con forza, i Raptors ad un passo dal sogno, un titolo NBA insperato. Kawhi Leonard protagonista su tutti, ma Ibaka, VanVleet e Siakam, in questa partita hanno detto la loro. Gara 5, nella notte tra lunedì e martedì, potrebbe valere già l'anello per la squadra in rosso.

Lascia un tuo commento
Commenti
Emanuele Novizio
Emanuele Novizio

08 giugno 2019 - 19:05:45

Leonard fenomenale, i Warriors senza Durant valgono poco

0
Rispondi
Emanuele Novizio
Claudio Bosisio

08 giugno 2019 - 19:13:09

Durant è l'uomo delle Finals (2 volte MVP delle Finals, nel 2017 e nel 2018); non valgono poco (hanno teoricamente un quintetto di partenza All-Star), ma il suo apporto pesa tantissimo, per variare l'attacco tra tiri in area e dalla distanza.

0
Emanuele Novizio
Emanuele Novizio

08 giugno 2019 - 19:23:26

Non valgono poco, assolutamente, ma Durant resta fondamentale. Nelle tre sconfitte, ho visto Steph giocare praticamente da solo.

0