Iscriviti

NBA, Stephen Curry nella storia: è il miglior tiratore da tre di sempre

Il campione dei Golden State Warriors nella notte NBA ha fatto segnare il record di triple segnate da inizio carriera nella NBA. Sono 2.977 i tiri da tre segnati da Curry da quando gioca nel massimo campionato americano di basket.

Basket
Pubblicato il 15 dicembre 2021, alle ore 14:47

Mi piace
0
0
NBA, Stephen Curry nella storia: è il miglior tiratore da tre di sempre

Stephen “Steph” Curry è il tiratore da tre più grande di sempre della storia della NBA. Questa notte il campione dei Golden State Warriors, nella partita contro i New York Knicks, ha superato Ray Allen per numero di tiri da tre segnati da inizio carriera NBA. Stephen è arrivato a quota 2.977, Allen a 2.793. In 789 partite giocate, Curry ha tirato da tre con percentuali che in alcune partite sono state davvero spaventose. E tutto è iniziato proprio al Madison Squadre Garden di New York, la “Mecca” della pallacanestro mondiale. 

Il nome di Allen è rimasto scolpito per oltre un decennio nelle classifiche dei più grandi tiratori da tre di tutti i tempi (2.973 triple in carriera), ma sin dal suo esordio nella NBA si è capito che Curry aveva, forse, quella marcia che poteva consentirgli di raggiungere i piani alti della classifica dei più grandi di tutti i tempi. E lui lo ha fatto, consapevole di avere al suo fianco una società, un coach e dei compagni straordinari. Dopo aver vinto titoli NBA, molte volte il migliore giocatore della sua squadra, l’MVP come si dice nel basket, Curry è salito nell’Olimpo della National Basketball Association. 

Un giocatore incredibile

I maggiori quotidiani sportivi americani hanno riportato la notizia del record segnato da Curry. Stanotte c’era tutto il mondo collegato con il Madison Squadre Garden. Tutti attendevano il momento storico, che è arrivato poco prima della chiusura del primo quarto di gioco, quando Curry, che aveva già segnato una tripla, si è alzato dall’arco dei 7,25 insaccando il canestro che lo ha portato nella leggenda. 

Nell’azione che ha portato alla gloria Curry, Andrew Wiggins, a 14 secondi dalla fine dell’azione, passa la palla a “Steph” che, come al suo solito, nell’arco di pochi millesimi di secondo prende la mira, si alza e tira. Solo rete. E il pubblico del Madison esplode, anche i tifosi dei Knicks applaudono e si commuovono. Davanti ai loro si è appena compita la storia. 

Ray Allen, in tribuna per assistere allo spettacolo, si alza e nel time-out, e mentre “stefanino” festeggia con i compagni lo va ad abrracciare. Grande commozione anche per il campione dei Golden State Warriors, che poi nel corso della sua partita ha segnato altre tre volte da tre, portando le triple segnate dall’inizio della carriera a 2.977.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Stephen Curry è un grande giocatore. Non si può non amarlo. Con i suoi tiri da tre ha rivoluzionato l'intero gioco del basket, gli schemi, tutto. Non solo schemi di attacco, ma anche di difesa, visto che spesso è immarcabile anche due-tre uomini sopra. Un genio della pallacanestro che ha il diritto di collocarsi tra i più grandi di tutti i tempi. Unico, inimitabile, Stephen Curry.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!