Iscriviti

NBA Playoffs 2019, 9 maggio 2019:la serata dei ribaltoni, Trail Blazers e 76ers vanno a gara 7.

I Portland Trail Blazers vincono con autorità contro i Denver Nuggets e vanno a gara 7 con tanto entusiasmo. Stesso discorso per i Philadelphia 76ers, che piegano Toronto, centrando la bella.

Basket
Pubblicato il 10 maggio 2019, alle ore 22:49

Mi piace
9
0
NBA Playoffs 2019, 9 maggio 2019:la serata dei ribaltoni, Trail Blazers e 76ers vanno a gara 7.

Nella notte degli NBA Playoffs 2019 di giovedì 9 maggio 2019 si sono disputate due gare.
I Portland Trail Blazers sconfiggono i Denver Nuggets per 119-108. I Nuggets provano da subito a chiudere il discorso qualificazione alle finali di conference, giocano un basket perfetto per tutto il primo quarto e viaggiano sul 34-26, ma già dopo la metà del parziale successivo c’è un calo di rendimento evidente, i Trail Blazers sistemano tutto ciò che era mancato nei primi minuti e si portano avanti sul 58-54.

Dopo il rientro dagli spogliatoi, Portland esce ancora più cattiva e precisa a canestro, i Nuggets soffrono e non trovano mai la via di una rimonta anche abbozzata. Sul 87-80, tutto pare ancora aperto ma non è così: i Blazers volano vicino ai quindici punti di vantaggio e la partita si conclude con il nervosismo alle stelle di entrambe le contendenti, specie dei Nuggets sconfitti e delusi.

Portland firma il 3-3 nella serie, per qualificarsi dovrà vincere gara 7 a Denver. Per i Blazers Damian Lillard marca 32 punti, 5 assist e 3 rimbalzi, CJ McCollum firma 30 punti, 6 rimbalzi e 3 assist,. Nei Nuggets non basta Nikola Jokic con 29 punti, 12 rimbalzi e 8 assist, così come Jamal Murray con 24 punti, 10 rimbalzi e 5 assist.

I Philadelphia 76ers si liberano dei Toronto Raptors per 112-101. I primi dodici minuti danno dall’inizio l’impressione di una Philadelphia superiore, in effetti agguanta un buon 29-21, che nel secondo quarto si dilata grazie a Jimmy Butler, super sia in attacco che in difesa, sia allo scarso apporto offensivo dei Raptors: i 76ers chiudono il primo tempo avanti per 58-43.

Servirebbe nella ripresa la reazione di Toronto, che non c’è, se non in minima parte: Philadelphia, per il terzo quarto consecutivo, marca 29 punti, mentre Toronto non si esprime al meglio, così, con i Sixers avanti per 87-67 e con una forma straordinaria degli stessi, l’ultimo quarto passa liscio come l’olio: vincono i 76ers, conquistando il 3-3 nella serie e gara 7, da disputare in Ontario.

Per i 76ers Jimmy Butler è protagonista oltre le ottime statistiche (25 punti, 8 assist e 6 rimbalzi), trascinatore indiscusso dei suoi, con finalmente un Ben Simmons di nuovo in luce, che ottiene 21 punti, 8 rimbalzi e 6 assist. Nei Raptors l’efficiente Kawhi Leonard (29 punti, 12 rimbalzi e 5 assist) non può limitare le mancanze di un’intera squadra, dove si distingue anche il solito Pascal Siakam da 21 punti, 6 rimbalzi e 3 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - C'è chi ancora crede nella qualificazione, che va oltre quelle piccole inferiorità contro le squadre in vantaggio nella serie e favorite. Innanzitutto la coppia Lillard - McCollum, che quando rende al massimo a canestro ed in marcatura sugli avversari, può anche non funzionare il resto della squadra, che tanto i Trail Blazers li tirano avanti loro, come accaduto in gara 6: nella bella con i Nuggets può succedere di tutto. Per Philadelphia, c'è Jimmy Butler, che forse non sempre realizza oltre i 20 punti a partita, ma la cui determinazione, applicazione e grinta da trasmettere ai compagni non è in discussione. Nella sfida odierna il suo apporto è risultato fondamentale, e ripetendo tutto questo, con il resto della squadra che ci mette lo stesso impegno, si può superare l'ostacolo Raptors in gara 7.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!