Iscriviti

NBA Playoffs 2019, 28 aprile 2019: Warriors ok di un soffio sui Rockets, super Celtics e Bucks ko

I Warriors sfilano la vittoria ai Rockets tenendo con tenacia il vantaggio fino alla fine. I Celtics affossano senza pietà in trasferta i Milwaukee Bucks.

Basket
Pubblicato il 29 aprile 2019, alle ore 22:19

Mi piace
10
0
NBA Playoffs 2019, 28 aprile 2019: Warriors ok di un soffio sui Rockets, super Celtics e Bucks ko

Nella notte degli NBA Playoffs 2019 di domenica 28 aprile 2019 si sono giocate due partite.
I Golden State Warriors la spuntano sugli Houston Rockets per 104-100: nel primo quarto cominciano molto bene i padroni di casa, più sicuri ed anche migliori nelle coperture sulle conclusioni avversarie, nel secondo quarto i rossi texani rispondono colpo su colpo ed accorciano il distacco fino a giungere alla parità all’intervallo sul 53-53.

Nel terzo quarto tanto equilibrio, negli ultimi minuti piccolo allungo dei Warriors che arrivano sul +7, che però si rivelerà decisivo, perché i gialloblu replicano alle iniziative avversarie, rispondono bene a canestro e tengono con tenacia il vantaggio, portandosi a casa una sudata gara 1 e prendendo subito vantaggio in questa serie.

L’MVP delle ultime due Finals è ancora il migliore, come nelle ultime gare del primo turno, Kevin Durant, che mette nel borsino della sfida 35 punti, 5 rimbalzi e 3 assist, quindi Stephen Curry si appropria di 18 punti, 7 rimbalzi e 4 assist. Nei Rockets, battuti ma non distrutti, James Harden mette in calce 35 punti, 6 assist e 4 rimbalzi, per Eric Gordon ci sono 27 punti e 4 rimbalzi.

I Boston Celtics affossano in trasferta i Milwaukee Bucks per 112-90. Boston, sfavorita sulla carta ma ottimamente qualificata dal primo turno, imprime il proprio ritmo al gioco e l’efficacia in difesa di Al Horford, su tutti, si nota fin già dai primi minuti, con un vantaggio di nove punti che i Bucks recuperano nella seconda dozzina di minuti, riportandosi a -2, sul 52-50 a favore dei Celtics.

Il terzo quarto scrive la storia di questa gara 1: grande efficacia in attacco, determinanta soprattutto da Kyrie Irving, ancora monumentale in difesa Al Horford, che con i compagni riesce a fermare tutti i Bucks, e con un grande 88-71, si giunge ad un quarto periodo dove i Celtics guadagnano il picco del punteggio, 26 punti di scarto, e poi pura amministrazione fino alla fine. 112-90 e Celtics in vantaggio nella serie.

Per Boston i migliori sono i grandi protagonisti della gara anche nel tabellino: Kyrie Irving firma 26 punti, 11 assist e 7 rimbalzi, Al Horford splende con 20 punti, 11 rimbalzi e 3 assist, risultando decisivo per la vittoria dei suoi. Nei Bucks Giannis Antetokounmpo ottiene 22 punti e 8 rimbalzi, Khris Middleton segna 16 punti, 10 rimbalzi e 6 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Mentre l'equilibrio e la sfida tesa nel nervosismo e nello scontro fisico era prevista nella gara tra Warriors e Rockets, con i guerrieri vincitori, solo i più ottimisti estimatori dei Celtics potevano pensare di conquistare con questa autorità e superiorità la prima gara della serie. Occhio ai facili entusiasmi, però: è chiaro che i Bucks hanno sbagliato molto ed hanno pensato di avere vita più facile, fatto che non è accaduto, ma tutto quanto mostrato nella stagione, dai due lati del campo, non è un caso, quindi in gara 2 probabilmente assisteremo ad un incontro molto più equilibrato, dove entrambe le squadre in verde potranno trionfare, ma non più con un margine ed uno squilibrio così netto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!