Iscriviti

NBA Playoffs 2019, 16 maggio 2019: Portland, dal possibile pareggio al 2-0 nella serie per i Warriors

Una partita di alto equilibrio e livello tecnico si è conclusa con il tentativo di pareggio da parte di Lillard, neanche partito per una fenomenale difesa di Iguodala; dal possibile pareggio nella serie si è passati al 2-0 per i Warriors.

Basket
Pubblicato il 17 maggio 2019, alle ore 17:35

Mi piace
8
0
NBA Playoffs 2019, 16 maggio 2019: Portland, dal possibile pareggio al 2-0 nella serie per i Warriors

Nella notte degli NBA Playoffs 2019 di giovedì 16 maggio 2019 si è disputata gara 2 delle Western Conference Finals.
I Golden State Warriors fermano i Portland Trail Blazers per 114-111. Qualche minuto di assestamento, di canestri qua e là, e la partita entra nel vivo, con difese intense ma anche con tante possibilità di incrementare il punteggio da parte di entrambe le squadre. Il tutto si risolve con una buona Portland, capace di condurre le danze per 31-29.

In effetti i Blazers si sono mostrati per bene nella prima parte dell’incontro e quindi sono capaci di segnare una fuga, i Warriors sbagliano tanto, troppo per i loro gusti, specie di fronte al pubblico di casa. Lillard, McCollum e gli altri in bianco-rosso-nero compiono un compito più che eccellente, piegano i Warriors di loro ai fronti errori e vanno all’intervallo con un netto 65-50.

In pochi minuti, appena rientrati sul parquet, i giocatori di Golden State mostrano cosa significa essere campioni in carica, si approssimano al punteggio di parità, tengono tra le mani la partita a loro piacimento e allo scadere del terzo periodo il tabellone segna una parità pienamente ripristinata, 89-89, con Portland che si rende conto di avere sciupato una grande occasione.

Tuttavia, per la squadra dell’Oregon nulla è finito: la carica trascinante li porta a sei minuti dalla fine con otto punti di scarto sui guerrieri. Golden State risorge in un amen e si porta avanti, con Portland che può raggiungere il pareggio. Lillard si porta sulla linea dei tre punti, si appresta a lanciare la tripla del pareggio, come sua abitudine da campione, ma una difesa fenomenale di Iguodala non fa nemmeno presagire la traiettoria, strappando la palla dalle mani del numero zero dei Blazers. Palla allontanata, vittoria e 2-0 nella serie per i Warriors.

Stephen Curry è il migliore di Golden State e si prende la responsabilità di sconfiggere i Trail Blazers, con 37 punti, 8 assist e 8 rimbalzi, Klay Thompson si ripete come in gara 1 con 24 punti e 3 rimbalzi. Per Portland c’è Damian Lillard con 23 punti, 10 assist e 5 rimbalzi, per CJ McCollum giungono in tasca 22 punti, 5 assist e 3 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - La grande occasione gettata alle ortiche dai Trail Blazers rischia di diventare un grande rimpianto in questa serie; a metà della partita essi potevano gestire il punteggio e cercare la vittoria, ma in tre-quattro minuti i Warriors, rientrati dagli spogliatoi con la bava alla bocca, hanno riportato tutto sui loro standard. L'ultima occasione, mai partita dalle mani di Lillard per la super difesa di Iguodala, poteva essere una seconda chance per portare a Portland la serie in parità. Invece è tutto nell'ordinario, o meglio, nello straordinario incedere spettacolare dei Warriors, un 2-0 importante da far fruttare nelle prossime due trasferte in Oregon.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!