Iscriviti

NBA Playoffs 2019, 15 aprile 2019: rimonta storica dei Clippers in casa Warriors, i 76ers stendono i Nets

I Los Angeles Clippers centrano una rimonta dal -31, firmando il più grande recupero di punteggio nella storia dei playoff, proprio in casa dei Golden State Warriors. I Philadelphia 76ers stendono i Brooklyn Nets.

Basket
Pubblicato il 16 aprile 2019, alle ore 11:38

Mi piace
8
0
NBA Playoffs 2019, 15 aprile 2019: rimonta storica dei Clippers in casa Warriors, i 76ers stendono i Nets

Nella notte degli NBA Playoffs 2019 di lunedì 15 aprile 2019 si sono disputati due incontri.
I Los Angeles Clippers trionfano sul parquet dei Golden State Warriors per 135-131. Nel primo quarto la partita non ha un vero padrone, con i Warriors che conquistano qualche punto di distacco nel finale, portandosi sul 33-25. La seconda frazione imprime al contrario una differenza netta tra le due squadre, l’attacco dei Warriors colpisce con frequenza ed i Clippers si limitano a cercare di tenersi aggrappati alla partita: è 73-50 per Golden State.

Il terzo parziale porta fino al +31 i guerrieri della Baia a metà dei sei minuti di gioco. Sul 94-63, l’intensità del gioco dei Warriors cala, cercando di gestire, ma i Clippers ci credono ancora, nonostante l’enorme divario: a fine del quarto si resta comunque sul 108-94 per Golden State ma, negli ultimi dodici minuti, continua il pressing incredibile di Los Angeles, che completa il capolavoro al penultimo minuto, si prende i punti del vantaggio e vince, firmando la più grande rimonta nella storia degli NBA Playoffs.

Per i Clippers, in parità nella serie per 1-1, un superbo Lou Williams raccoglie dalla panchina 36 punti e 11 assist, con anche Montrezi Harrell che marca, partendo anch’egli dalla panchina, 25 punti e 10 rimbalzi. Per Golden State Stephen Curry centra 29 punti e 6 assist, per Kevin Durant ci sono 21 punti, 5 rimbalzi e 5 assist.

I Philadelphia 76ers stendono i Brooklyn Nets per 145-123. Il primo quarto ed il secondo seguono più o meno la stessa linea, tanta lotta e fisicità su ogni pallone, attacco e difesa che si esprimono ad ottimi livelli e quel poco di più che Philadelphia concretizza, permettendo un costante e piccolo vantaggio, che è poi il punto di differenza che c’è all’intervallo, 64-63.

Il terzo periodo spacca la gara: Philadelphia diventa spumeggiante, i Nets non trovano alcun rimedio di contenimento delle conclusioni e del gioco avversario, affondando nel quarto con un parziale di 51-23. Il quarto parziale non vede altro che la perfetta gestione del punteggio dei Sixers e dei Nets che si conservano, pensando alle prossime due gare in casa della serie, con il pareggio per 1-1 nelle sfide tra le due squadre.

Nei 76ers Ben Simmons ottiene una tripla doppia molto importante per la squadra, con un tabellino da 18 punti, 12 assist e 10 rimbalzi, mentre Joel Embiid marca 23 punti e 10 rimbalzi. Per i Nets Spencer Dinwiddie marca dalla panchina 19 punti e 3 assist, D’Angelo Russell realizza 16 punti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - La più grande rimonta della storia dei playoff della NBA la firmano i Los Angeles Clippers, mai domi, nemmeno con un parziale negativo pesantissimo di -31. Una squadra che rimonta tale punteggio, specie in una sfida tra la prima e l'ottava di una conference, le sfide che di solito vedono lo strapotere della favorita, fa capire che i losangelini vogliono davvero non godersi semplicemente il fatto di stare in postseason, ma che intendono passare il turno. Ora staremo a vedere se i Warriors subiranno il colpo allo stomaco o reagiranno e si rifaranno a partire da gara 3.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!