Iscriviti

NBA Playoffs 2019, 14 maggio 2019: i Warriors ribaltano i Trail Blazers conquistando gara 1

Cominciano le finali di conference e Golden State vince in maniera chiarissima gara 1 contro i Portland Trail Blazers, capaci però di rimanere in gioco almeno per tre quarti del sfida.

Basket
Pubblicato il 15 maggio 2019, alle ore 18:35

Mi piace
9
0
NBA Playoffs 2019, 14 maggio 2019: i Warriors ribaltano i Trail Blazers conquistando gara 1

Nella notte degli NBA Playoffs 2019 di martedì 14 maggio 2019 si è disputata gara 1 delle Western Conference Finals.
I Golden State Warriors ribaltano i Portland Trail Blazers per 116-94. Primi due minuti con Portland in vantaggio, ma subito i Warriors prendono il controllo della situazione e, senza strafare, ottengono un piccolo margine che riescono a conservare fino alla fine dei primi dodici minuti, concludendo con un totale di 27-23.

Si riparte con una buona determinazione dei guerrieri di Oakland, che non riesce a travolgere il diligente atteggiamento sul parquet dei Trail Blazers, che non permettono né di dilagare né di ottenere conclusioni facili. Il dispendio di energie di entrambe le compagini è elevato, ma il ritmo è costante ed i Warriors conquistano altri cinque punti di vantaggio, portandosi sul 54-45 al momento di entrare negli spogliatoi.

Dopo l’intervallo i Warriors provano a chiudere il discorso di questa prima gara della serie, arrivano sopra i quindici punti di margine, però Portland ci mette tutto l’impegno possibile, il massimo sforzo; la carica dei Warriors viene frenata e Portland riesca anche a rosicchiare qualche punticino inb vista del quarto periodo, con il punteggio che recita 77-71 per i gialloblu.

Neanche il tempo di cominciare con l’ultima frazione ed i Warriors vanno all’assalto, portandosi di nuovo sopra i quindici punti, Portland prova a reagire, il fisico e la mente dei giocatori dell’Oregon non regge più e Golden State può chiudere in scioltezza, acquisendo un largo margine e scrivendo il totale complessivo di 116-94, candidandosi fin da gara 1 per la qualificazione alle Finals.

Stephen Curry torna a comandare la truppa dei guerrieri di Oakland e gioca in modo stellare con un totale da 36 punti, 7 assist e 6 rimbalzi, con Klay Thompson capace di portare a referto 26 punti e 3 rimbalzi. Per Portland Damian Lillard ottiene un punteggio di 19 punti, 6 assist e 4 rimbalzi, per Maurice Harkless si registrano 17 punti e 4 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Gara 1 delle finali ad Ovest è stata più equilibrata dei ventidue punti di margini finali, ma sono bastati dodici minuti di furia sfrenata e di classe conclamata da parte dei Warriors che su questa partita si è scritta la parola "fine". Portland, che non giocava una finale di conference da 19 anni, ha sicuramente compreso cosa significhi arrivare a questo livello e per farsi trovare più pronti in gara 2 dovranno anche essere più in luce sul piano fisico. Due parole sulla Draft Lottery che precede il Draft di giugno: i New Orleans Pelicans avranno la prima scelta, i Memphis Grizzlies la seconda ed i New York Knicks. Mai negli ultimi quindici anni le prime scelte appaiono scontate: Zion Williamson ai Pelicans, Ja Morant ai Grizzlies, ovvero i migliori talenti per un Draft che si presenta stellare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!