Iscriviti

NBA, Finale della Western Conference 2017: Golden State va

I Warriors vincono una gara 1 della finale della Western Conference degna di questo nome, dopo tante triple, intensità e duelli all'ultimo colpo. Gara 2 si disputerà di nuovo ad Oakland.

Basket
Pubblicato il 15 maggio 2017, alle ore 11:15

Mi piace
17
0
NBA, Finale della Western Conference 2017: Golden State va
Pubblicità

Nella notte di domenica 14 maggio 2017 si è disputata gara 1 della finale della Western Conference. A trionfare sono i Golden State Warriors al termine di una gara palpitante ed emozionante contro i San Antonio Spurs, vincenti per 113 a 111.

Il primo quarto vede dei Warriors deboli in difesa e gli Spurs ne approfittano per colpire in area e con le proprie triple, chiudendo nettamente avanti il primo quarto per 30 a 16. Il secondo quarto vede gli Spurs raggiungere il massimo vantaggio della partita, 25 punti, per poi chiudere comunque avanti in un punteggio del tutto rassicurante ed inatteso a loro favore, avanti a conclusione del secondo quarto per 62 a 42.

Nel terzo quarto i Warriors recuperano quasi 15 punti di svantaggio, poi chiudono il terzo periodo comunque con lo svantaggio di nove punti, sotto per 90 a 81, ancora in grado di tornare in gioco per la vittoria, sospinti dal solito pubblico straordinario che contraddistingue i Warriors: Nel quarto periodo infatti i Warriors non devono attendere l’ultimo minuto per tornare in vantaggio, tengono il parziale a proprio favore con i denti sino alla fine e vincono per 113 a 111 gara 1.

Nei Golden State Warriors nessuno ferma Stephen Curry, il quale distrugge gli Spurs con 40 punti, 7 rimbalzi e 3 assist, mentre Kevin Durant partecipa alla festa con 34 punti, 5 rimbalzi e 4 assist realizzati. Negli Spurs sconfitti ingenuamente dopo essere stati avanti anche di 25 punti, LaMarcus Aldridge marca 28 punti, 8 rimbalzi e 3 assist, Kawhi Leonard segna 26 punti, 8 rimbalzi e 3 assist.

Dopo l’1-0 nella serie di finale di conference, i Warriors si dimostrano sempre i più forti, in grado di rimontare anche venticinque punti di ritardo, ma essi sanno anche che certe rimonte non si ripetono tutti i giorni, perciò per gara 2 staranno più attenti nel non lasciare scappare di vista gli Spurs nel punteggio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Claudio Bosisio - La grandissima vittoria con 25 punti di rimonta da parte dei Warriors rimarrà impressa negli annali della NBA: un recupero così imperioso si è verificato pochissime volte a questo livello della competizione e Golden State ruba un successo vitale per sperare di vincere l'NBA. San Antonio sa benissimo di essersi mangiata un'occasione irripetibile per condurre la serie e sperare di passare il turno, ora in gara 2 i neri texani dovranno essere di nuovo pimpanti per conquistare il successo e portare in parità la serie.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!