Iscriviti

NBA anteprima 2019-2020, Dallas Mavericks: Doncic e Porzingis trascinatori, alla caccia della postseason

Luka Doncic e Kristaps Porzingis tenteranno di riportare i Dallas Mavericks ai playoff, ormai assenti da troppe stagioni. Il resto è un organico promettente ma tutto da verificare.

Basket
Pubblicato il 20 agosto 2019, alle ore 18:29

Mi piace
9
0
NBA anteprima 2019-2020, Dallas Mavericks: Doncic e Porzingis trascinatori, alla caccia della postseason

I Dallas Mavericks cominceranno il 2019-2020 nel segno dei due giovani assi da piazzare sul tavolo, il playmaker sloveno Luka Doncic (Rookie of the Year 2019) e l’ala grande lettone Kristaps Porzingis. I due non hanno mai giocato insieme, in quanto Porzingis è giunto a Dallas a febbraio dell’anno scorso, ma da infortunato. Inoltre proprio il lettone ha ricevuto un super rinnovo di contratto senza aver giocato un solo minuto con i texani.

I nuovi ingressi in casa Mavs sono rappresentati dal playmaker Seth Curry, che arriva dai Blazers dopo una buona stagione. Il centro Boban Marjanovic è un monumento difensivo difficile da superare, in miglioramento anche in fase realizzativa. Delon Wright sarà una delle alternative in ruolo di posto 2, così come John Reaves ed Antonius Cleveland completeranno la panchina della squadra in blu.

Con il draft 2019 entra in scena la scelta n. 45 Isaiah Roby, ala grande il cui valore è tutto da verificare e che entrerà nei piani di Dallas solo se convincerà in fase di pre-stagione. Le cessioni di mercato sono rappresentati da Trey Burke, rimasto in Texas per pochi mesi e che ha scelto Philadelphia come prossimo team, con Kostas Antetokounmpo che si è visto tagliare il proprio contratto. In condizione di free agent restano J.J. Barea, che attende un possibile rinnovo, l’esperto Devin Harris e Salah Mejri, che al contrario troveranno più difficilmente un reintegro.

La rosa attuale di Dallas ha visto il ritiro della proprio uomo simbolo, Dirk Nowitzki, che si è ritirato dopo 21 stagioni tutte in maglia Mavericks. Luka Doncic e Kristaps Porzingis sono i talenti principali, affiancati dalla guardia Tim Hardaway Jr., che assicura punti a volontà ma che deve migliorare come uomo a tutto campo. Maxi Kleber o Dorian Finney-Smith saranno le due alternative per il ruolo di ala piccola, con Dwight Powell che sarà il centro titolare dopo la scorsa buona annata.

Courtney Lee porta esperienza come guardia di ricambio per Hardaway Jr. e sarà un giocatore chiave per i risultati dei Mavs, Jalen Brunson lotterà con Curry per essere il primo sostituto di Doncic. Justin Jackson agirà tra il ruolo di posto 3 e di posto 4, mentre Ryan Broekhoff siederà sul fondo della panchina.

Basandosi sui suoi due uomini chaive e sull’esperienza indiscussa di coach Rick Carlisle, uomo simbolo della squadra in procinto di cominciare la dodicesima annata consecutiva sulla panchina di Dallas, i Mavs devono riuscire a sfatare il tabù di una mancata qualificazione ai playoff che si protrae da tre anni. Con i nuovi organici rinforzati di molte altre franchigie NBA, tutto questo per i Mavs potrebbe non bastare.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - I Dallas Mavericks sono pronti ad accettare la sfida, dura e complicata, il cui traguardo sarà costituito al ritorno ai playoff dopo tre anni di assenza. Nel segno di Doncic e Porzingis, nonché sul talento ancora da sgrezzare di Hardaway Jr., la squadra texana in blu dovrà stupire col gioco per sopperire alcune carenze di organico che la faranno partire indietro rispetto a numerose altre squadre. Coach Carlisle ed il terzetto sopracitato saranno necessariamente i cardini su cui imperniare il buon rendimento dei Mavs nel 2019-2020, per provare a vincere la propria scommessa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!