Iscriviti

NBA, All-Star Game 2020: torna una vera partita delle stelle, il team LeBron vince di misura

Il team di LeBron James prevale di un soffio sul team di Giannis Antetokounmpo, in una partita delle stelle tornata ai grandi fasti del passato, con la nuova formula che ha decisamente convinto.

Basket
Pubblicato il 18 febbraio 2020, alle ore 13:38

Mi piace
11
0
NBA, All-Star Game 2020: torna una vera partita delle stelle, il team LeBron vince di misura

L’All-Star Game 2020 della NBA a Chicago si chiude con la partita delle stelle, vinta dal team LeBron sul team Giannis per 157-155: la squadra di James, in blu, portava il numero 2 della figlia di Kobe Bryant, Gianna, il gruppo di Antetokounmpo, in rosso, vestiva il 24 del Black Mamba per onorarlo durante la competizione.

La nuova formula, che ha decisamente convinto, funzionava in questo modo: tre quarti in cui si riparte ogni volta da 0-0, chi vince il periodo conquista 100.000 dollari da donare in beneficienza. Al termine del terzo quarto, si sommano i punteggi come in una normale partita; alla squadra in testa viene imposto un tetto di 24 punti (sempre in memoria di Bryant) da raggiungere, a quella che segue 24 punti più il distacco accumulato. Chi vince riceve una grossa somma da donare in beneficienza.

Nel primo quarto parte decisamente meglio il team di LeBron, autore di un quarto dominato e solo nel finale recuperato nel distacco, comunque la squadra di James incassa il suo assegno da 100.000 dollari da donare in beneficienza e si prende, in vista del quarto periodo, un buon 53-41 che vale 12 punti di scarto su Giannis e compagni.

Scenario completamente diverso nel secondo parziale, qui, dopo alcuni minuti di attacchi alternati, viene fuori il team Giannis ed i giocatori in rosso travolgono completamente il team James, che viene messo completamente a terra da un 51-30 che vale l’assegno benefico per il team Giannis ed un +9 ora a proprio favore in vista del finale.

Terzo quarto a momenti alterni: prima parte a favore ancora della squadra in rosso con il numero 24, da metà del parziale si passa al dominio del team LeBron in blu e con il numero 2, si arriva incredibilmente in parità sul 41-41 e l’emolumento benefico viene diviso in due parti uguali tra i due team, mentre il distacco rimane +9. Il totale è di 133-124 a favore del team Giannis, con 24 punti da raggiungere, la quota per vincere sale a 157.

Nel quarto periodo comincia di nuovo positivamente il team Giannis, ma poco prima del traguardo arriva l’incredibile sorpasso della squadra di LeBron, con James che segna il canestro che vale il 156-153, due liberi di Embiid riavvicinano a 156-155 la squadra di Giannis, quindi ecco due liberi per Anthony Davis del team LeBron; il primo è sbagliato, il secondo entra e la squadra di LeBron James trionfa per 157-155 in una partita vera come nei fasti degli All-Star Game di circa un decennio fa e con un risultato in bilico.

MVP della competizione (premio intitolato a Kobe Bryant) è Kawhi Leonard, del team LeBron, autore di 30 punti, 7 rimbalzi e 4 assist. LeBron James, invece, mette insieme 23 punti, 6 assist e 5 rimbalzi.

Nel team Giannis, Giannis Antetokounmpo totalizza 25 punti, 11 rimbalzi e 4 assist, mentre Joel Embiid realizza 22 punti e 10 rimbalzi. Chiuso il grande All-Star Game di Chicago, le gare riprendono giovedì notte con sei partite.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Una grande partita delle stelle per un grande All-Star Game: formula un po' complessa da comprendere prima di metterla in atto, ma funzionale e convincente, che ha reso un grande spettacolo ed una partita vera, combattuta e punto a punto nell'atto conclusivo. La spunta il team LeBron sul team Giannis: la squadra di James ha vissuto sulla grande serata di Kawhi Leonard, letale nel tiro dalla distanza e premiato come MVP della competizione. Sarebbe giusto l'anno prossimo portare di nuovo questa formula, visto l'ottimo risultato che ha reso sul parquet; spente le luci a Chicago, si riparte giovedì notte con la regular season.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!