Iscriviti

NBA, All-Star Game 2020: il team USA dei giovani batte il team World

I giovani giocatori NBA degli Stati Uniti dominano letteralmente il team World, anch'esso composto da giovani stelle internazionali, con una rimonta pazzesca nel terzo quarto. MVP della competizione è Miles Bridges.

Basket
Pubblicato il 14 febbraio 2020, alle ore 22:27

Mi piace
13
0
NBA, All-Star Game 2020: il team USA dei giovani batte il team World

L’All-Star Game 2020 della NBA, che si svolge a Chicago, parte con la sfida delle Rising Stars, i giovani al primo ed al secondo anno in NBA, nella sfida vinta dal team USA contro il team World per 151-131.

Si comincia con i primi dieci minuti (non 12, come nel resto delle gare NBA) con un poco di equilibrio presto spezzato da un deciso allungo delle star internazionali, che chiudono il primo quarto avanti 39-30.

Tante azioni spettacolari, difese molto moderate e punteggio alto nel secondo parziale, le due squadre in questo modo non modificano di molto il punteggio che infatti rimane piuttosto immutato nel distacco, favorendo il team World, che all’ultimo secondo, con una tripla da centrocampo di Luka Doncic, si porta sul 81-71 a proprio favore.

Dopo l’intervallo lungo fino a metà del terzo periodo non cambia nulla, poi segue un parziale incredibile del team USA che, spinto soprattutto da Ja Morant, ma anche da Zion Williamson e da Miles Bridges, mette alle corde i giovani del resto del mondo, che vanno in grave difficoltà: una striscia da 27-5 conduce il team USA avanti per 113-105.

Quindi ecco il parziale conclusivo, dove si completa la fuga dei giovani degli Stati Uniti, che danno vita ad uno show delle schiacciate anticipato. Il team World è annichilito e non ha reazioni, così gli USA si prendono la vittoria e Miles Bridges, dei Charlotte Hornets, riceve il premio di MVP di questa gara, ottenuto con una prestazione sostanziosa e completa.

Per gli USA, Miles Bridges firma 20 punti, 5 rimbalzi e 5 assist, mentre Eric Paschall marca 23 punti e 3 rimbalzi. Per il team World, invece, si registrano i 27 punti, 6 rimbalzi e 5 assist di RJ Barrett, nonché i 22 punti e 8 rimbalzi di Brandon Clarke.

Domani si prosegue con la serata delle gare individuali, con la sfida di abilità, la gara del tiro da tre punti e la sfida delle schiacciate.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - La rimonta del team USA ha caratterizzato questa bella sfida tra gli astri nascenti NBA degli Stati Uniti e del resto del mondo, annichilendo gli avversari per tutto il secondo tempo con uno schiacciante 80-50. Un buon primo tempo dei giocatori internazionali non è sufficiente avere la meglio, giusto e meritato il successo degli americani. Si prosegue domani: sfida di abilità, tiro da tre e soprattutto lo show delle schiacciate, che promette emozioni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!