Iscriviti

NBA, 9 gennaio 2018: Heat ok all’ultimo secondo sui Raptors

I Miami Heat continuano a vincere e lo fanno all'ultimo secondo in casa della seconda a Est, i Toronto Raptors. Gli altri successi della notte sono per i Trail Blazers, i Mavericks e i Lakers.

Basket
Pubblicato il 10 gennaio 2018, alle ore 14:40

Mi piace
11
0
NBA, 9 gennaio 2018: Heat ok all’ultimo secondo sui Raptors

Nella notte della NBA di martedì 9 gennaio 2018 si sono svolte quattro partite. I Miami Heat vincono in casa dei Toronto Raptors per 90-89: la sfida è nervosa e c’è molta tensione in campo, Toronto conduce con un esiguo vantaggio per quasi tutta la gara, ma all’ultimo secondo Ellington centra la conclusione da due punti del sorpasso.

I Miami Heat vanno a 23 vittorie e 17 sconfitte, continuando a sfruttare al meglio il loro momento positivo: Goran Dragic segna per la propria squadra 24 punti, 12 assist e 5 rimbalzi. Nei Toronto Raptors, comunque secondi a Est, DeMar DeRozan realizza 25 punti, 6 assist e 4 rimbalzi.

I Portland Trail Blazers vincono per 117-106 in casa degli Oklahoma City Thunder: gara fantastica dal punto di vista del bel gioco e nel primo tempo la disputa è molto equilibrata, mentre nella seconda metà di gara i Trail Blazers fanno la differenza, conquistano un ottimo margine di vantaggio e vincono. Per i Blazers CJ McCollum si prende 27 punti, 7 assist e 3 rimbalzi, nei Thunder, superati da Portland in classifica, Russell Westbrook concentra 22 punti, 12 assist e 9 rimbalzi.

I Dallas Mavericks si sbarazzano degli Orlando Magic per 114-99. La gara è divisa in tre fasi: il primo parziale è in mano ai Mavericks, il secondo ai Magic, mentre il terzo e il quarto sono tutti per Dallas che si prende una vittoria che dà fiducia a una classifica difficile. Nei Mavs Dennis Smith Jr. totalizza 20 punti, 7 rimbalzi e 3 assist, per i Magic, la cui crisi non conosce fine, Aaron Gordon marca 19 punti e 8 rimbalzi.

I Los Angeles Lakers sconfiggono i Sacramento Kings per 99-86; l’andamento della gara è quasi sempre a favore dei padroni di casa, che alla fine, senza troppe difficoltà, si portano a casa una vittoria meritata. Nei lacustri Julius Randle ottempera 22 punti, 14 rimbalzi e 6 assist, nei re Bogdan Bogdanovic acquisisce 19 punti e 4 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Il grande momento di forma dei Miami Heat li ha portati in questo momento fino al quarto posto della classifica della Eastern Conference. La squadra di coach Spoelstra gioca molto bene, ha dei punti di forza molto sicuri, come il giovane centro Hassan Whiteside, dal playmaker Goran Dragic e dal giovane realizzatore Josh Richardson, senza considerare che in infermeria, fermo ai box, c'è Dion Waiters. Inoltre in questa stagione si sta dimostrando molto valido anche Wayne Ellington, considerato come una buona alternativa per il tiro da tre e niente di più: quest'anno Ellington sta segnando tantissimo e, come oggi, sta decidendo molte gare a favore di Miami. Per gli Heat la stagione può diventare rosea oltre ogni aspettativa ed è questo ciò che sperano i suoi tifosi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!