Iscriviti

NBA, 9 febbraio 2020: i Celtics battono fuori casa i Thunder, i Jazz vincono in casa Rockets

I Boston Celtics la spuntano di un punto sul campo degli Oklahoma City Thunder, tenendo aperta la battaglia in classifica con i Raptors. I Jazz vincono in casa dei Rockets con un buzzer beater di Bogdanovic.

Basket
Pubblicato il 11 febbraio 2020, alle ore 02:28

Mi piace
6
0
NBA, 9 febbraio 2020: i Celtics battono fuori casa i Thunder, i Jazz vincono in casa Rockets

Nella notte della NBA di domenica 9 febbraio 2020 si sono giocate sette gare.
I Boston Celtics vincono sul campo degli Oklahoma City Thunder per 112-111 con un successo estremamente sofferto ma con una partita emozionante per tutti gli spettatori, combattuta al punto giusto quanto spettacolare; Boston ruba palla negli ultimi secondo e si garantisce il successo, battagliando così con i Raptors per il secondo piazzamento ad Est e con un Jayson Tatum da 26 punti e 11 rimbalzi, per i Thunder Shai Gilgeous-Alexander assembla 24 punti, 6 rimbalzi e 4 assist.

Gli Utah Jazz battono in trasferta gli Houston Rockets per 114-113 grazie al buzzer beater (il colpo allo scadere) di Bojan Bogdanovic, già il secondo decisivo dopo quello contro i Bucks a novembre; i Jazz allungano al quarto posto proprio sui Rockets con Jordan Clarkson altrettanto importante, che parte come riserva e firma 30 punti e 6 rimbalzi, per i Rockets Russell Westbrook circoscrive 39 punti, 6 rimbalzi e 4 assist.

NBA: le altre partite

I Portland Trail Blazers piegano i Miami Heat per 115-109 trovando la settima affermazione nelle ultime dieci sfide, continuità e la zona playoff che ora è molto vicina, con le prestazioni di squadra sempre in ascesa ed un Damian Lillard inarrestabile, ancora 33 punti, 8 assist e 4 rimbalzi messi a referto. Miami rimane quarta ad Est e Goran Dragic dalla panchina totalizza 27 punti, 7 assist e 4 rimbalzi.

I Los Angeles Clippers massacrano fuori casa i Cleveland Cavaliers per 133-92 e l’esordio di Andre Drummond nei vino-oro serve molto a poco, almeno in questa partita, a produrre risultati, è un monologo dei Clippers che fanno crescere continuamente il vantaggio fino alla conclusione. Per Los Angeles, Lou Williams somma 25 punti, 5 rimbalzi e 3 assist; per i Cavaliers, invece, Andre Drummond associa 19 punti, 14 rimbalzi e 3 assist.

I Philadelphia 76ers frenano i Chicago Bulls per 118-111 venendo rimontati a metà partita dai Bulls e, dopo un terzo periodo di sofferenza, riuscendo a sopravanzare i tori in rosso, ottenendo un successo che cerca di riportare un po’ di luce nella stagione dei Sixers che ha trovato qualche ombra sul suo cammino. Per i 76ers, Joel Embiid accumula 28 punti, 12 rimbalzi e 5 assist, per i Bulls è la quinta sconfitta di fila con Zach LaVine esegue 32 punti e 8 assist.

I Memphis Grizzlies sbranano fuori casa i Washington Wizards per 106-99 rimettendo a posto immediatamente il record in classifica, di nuovo in positivo (27 vittorie e 26 sconfitte), allontanando per ora a due vittorie di distanza Portland; ottima prestazione dei Grizzlies, specie nel finale, con Ja Morant che realizza una tripla doppia da 27 punti, 10 assist e 10 rimbalzi; per i Wizards, invece, Bradley Beal trova 26 punti, 4 rimbalzi e 3 assist.

Gli Atlanta Hawks fermano i New York Knicks per 140-135 dopo due supplementari, per in una partita quasi infinita sia nelle emozioni che nelle realizzazioni; nonostante si affrontino due squadre di bassa classifica, c’è molto per cui divertirsi, ambito in cui si infiltra alla perfezione Trae Young che risplende per gli Hawks con 48 punti e 13 assist, ma ottimi i Knicks con Julius Randle in gran forma e che totalizza 35 punti, 18 rimbalzi e 3 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Tre partite iper spettacolari si sono distinte in questa serata: la più importante e d'impatto della classifica registra la vittoria dei Boston Celtics sugli Oklahoma City Thunder, decisivo un impianto di gara ottimamente organizzato in fase difensiva e di recupero palla, come quella che decide il risultato. Altro show tra Jazz e Rockets, a cui pone fine la tripla decisiva di Bogdanovic, invertendo a tempo scaduto una classifica che si sarebbe quasi ribaltata tra le due sfidanti; in fondo la classifica, con ancor più spettacolo, ci hanno pensato Hawks e Knicks a restituire una bellissima gara con due supplementari e che ha visto Trae Young attore protagonista fregiato di 48 punti e 13 assist. Meglio di così...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!