Iscriviti

NBA, 6 novembre 2019: i Bucks sconfiggono fuori casa i Clippers, i Jazz bloccano i 76ers

I Milwaukee Bucks vincono lo scontro diretto in casa dei Los Angeles Clippers tra due delle favorite per il titolo NBA. Gli Utah Jazz bloccano i Philadelphia 76ers, gli Houston Rockets passeggiano sui Golden State Warriors.

Basket
Pubblicato il 7 novembre 2019, alle ore 12:52

Mi piace
7
0
NBA, 6 novembre 2019: i Bucks sconfiggono fuori casa i Clippers, i Jazz bloccano i 76ers

Nella notte della NBA di mercoledì 6 novembre 2019 si sono giocate nove partite.
I Milwaukee Bucks battono fuori casa i Los Angeles Clippers per 129-124: due delle favorite al titolo NBA si affrontano in questa partita di inizio stagione, in cui le vampate offensive e di punteggio dei Bucks sono più nette rispetto a quelle dei velieri; il finale è frutto di una rimonta solo parzialmente riuscita di Los Angeles, ma i Bucks trionfano con Giannis Antetokounmpo mattatore con 38 punti, 16 rimbalzi e 9 assist; nei Clippers Montrezl Harrell fissa 34 punti, 13 rimbalzi e 5 assist.

Gli Utah Jazz bloccano i Philadelphia 76ers per 106-104. Le ambizioni di Philadelphia si scontrano con una delle migliori realtà della Western Conference: Utah non regala nulla, mostra un gran gioco nel secondo tempo e con i suoi assi centra le conclusioni che valgono una vittoria più meritata di quanto esprima il punteggio conclusivo. Nei Jazz Donovan Mitchell mostra 24 punti, 8 assist e 5 rimbalzi, nei 76ers Joel Embiid esprime 27 punti, 16 rimbalzi e 3 assist.

Gli Houston Rockets travolgono i Golden State Warriors per 129-112: contro dei guerrieri di San Francisco in grande difficoltà d’organico, è sufficiente per Houston colpire con Harden, Westbrook e gli altri a canestro, lasciare da parte la fase difensiva e dominare assolutamente nel secondo tempo. Per i Rockets James Harden firma un totale di 36 punti, 13 assist e 4 rimbalzi, nei Warriors, ora a due vittorie e sei sconfitte, Alec Burks ottiene dalla panchian 28 punti, 8 rimbalzi e 3 assist.

NBA: le altre partite

I Toronto Raptors frenano i Sacramento Kings per 124-120. i campioni in carica hanno in mano il pallino della gestione della partita fin dai primi minuti, ma il finale è concitato, con i Kings che sfiorano l’impresa, fermando a due le loro vittorie consecutive. I Raptors viaggiano alla grande con Pascal Siakam che abbina 23 punti, 13 rimbalzi e 5 assist, nei Kings Harrison Barnes rende 26 punti, 4 rimbalzi e 4 assist.

I Dallas Mavericks regolano gli Orlando Magic per 107-106. finale di gara incredibile, i Mavs rischiano di perdere un incontro potenzialmente a loro favore, rimontando nel quarto periodo e consentendo a Vucevic di tentare la tripla del pareggio poi andata a vuoto. Dallas sale a cinque successi e due sconfitte e Luka Doncic si consegna 27 punti, 7 assist e 7 rimbalzi. Orlando vanta un Aaron Gordon da 23 punti e 4 rimbalzi.

Gli Indiana Pacers superano i Washington Wizards per 121-106 con una prestazione di primo livello, autorevole e dettata dal bel gioco, in netta ripresa rispetto ai primi incontri, vissuti in difficoltà e subendo troppo le offensive avversarie. Per Indiana sette giocatori vanno in doppia cifra ai punti, nei Wizards Bradley Beal firma 30 punti, 5 assist e 5 rimbalzi.

I Memphis Grizzlies travolgono i Minnesota Timberwolves per 137-121: sfida a viso aperto, gli orsi del Tennessee viaggiano a velocità molto sostenuto, con i lupi invernali più volte autore del sorpasso, mai definitivo, che consente così a Memphis un finale stellare che vale la seconda vittoria della stagione e con Ja Morant capace di 26 punti, 4 assist e 4 rimbalzi; nei Timberwolves, ora a 4 vittorie e 3 sconfitte, Andrew Wiggins centra 30 punti e 6 assist.

I Detroit Pistons ritrovano la vittoria con i New York Knicks per 122-102. le perenni difficoltà dei blu-arancio consentono a Detroit di firmare un successo semplice, utile per risalire la classifica e per avvicinarsi ad un bilancio equilibrato tra vittorie e sconfitte; Andre Drummond è dominante con 27 punti, 12 rimbalzi e 7 assist, per i Knicks Julius Randle ottempera 20 punti.

I Chicago Bulls sfoderano la vittoria sul parquet degli Atlanta Hawks per 113-93. Chicago si impone in modo schiacciante, le trame degli Hawks si spengono contro le marcature serrate che Chicago impone. I Bulls risalgono la classifica, con tre vittorie e sei sconfitte, mentre Tomas Satoransky si scatena con 27 punti, 8 assist e 7 rimbalzi; negli Hawks Jabari Parker raccoglie 18 punti e 5 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Lo scontro diretto tra MIlwaukee ed i Clippers ha detto molto: che le due squadre sono più o meno alla pari, che anche senza i suoi due fenomeni, oggi in panchina (Leonard e George), i Clippers possono sostenere al meglio la stagione, che Antetokounmpo non ha intenzione di limitarsi nelle sue prestazioni stellari e che la panchina dei losangelini può dire, come anche nello scorso anno, moltissimo. Sfida di alto livello come la bella gara tra Utah e Philadelphia: vittoria convincente dei giocatori di Salt Lake City. Tutto troppo facile per i Rockets contro i Warriors, che con i titolari tutti in infermeria, attendono solo tempi migliori.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!