Iscriviti

NBA, 6 febbraio 2018: Raptors trionfatori del big match sui Celtics

I Toronto Raptors vincono nettamente il big match contro i Boston Celtics per la supremazia della Eastern Conference. Gli Oklahoma City Thunder battono i Golden State Warriors in trasferta, ne approfittano gli Houston Rockets, vincitori contro i Brooklyn Nets.

Basket
Pubblicato il 7 febbraio 2018, alle ore 11:32

Mi piace
9
0
NBA, 6 febbraio 2018: Raptors trionfatori del big match sui Celtics

Nella notte della NBA di martedì 6 febbraio 2018 si sono disputate otto partite. I Toronto Raptors dilagano sui Boston Celtics per 111-91: vincendo nettamente e senza discussione, i Raptors si portano ad una misura dalla testa della Eastern Conference proprio sui verdi del Massachusetts. Per i Toronto Raptors ci sono i 23 punti, 8 rimbalzi e 4 assist di Kyle Lowry, mentre per i Celtics Terry Rozier centra una prova da 18 punti, 5 rimbalzi e 4 assist.

Gli Oklahoma City Thunder sfondano in casa dei Golden State Warriors per 125-105: il vantaggio è già importante alla fine del primo tempo, poi cresce progressivamente per i Thunder, i quali vincono e si portano a 31 vinte e 24 perse e Paul George sigla 38 punti, 5 rimbalzi e 3 assist, mentre nei Golden State Warriors Stephen Curry combina 21 punti, 5 assist  e 5 rimbalzi.

Gli Houston Rockets vincono in casa dei Brooklyn Nets per 123-113: gara in equilibrio e nel punteggio fino alla conclusione del terzo quarto, quindi i Rockets dimostrano di essere più forti e legittimano la vittoria, la quale li porta molto vicini al primo posto ad Ovest. Per Houston, James Harden timbra 36 punti, 5 assist e 4 rimbalzi, mentre per Brooklyn DeMarre Carroll segna 21 punti.

Gli Orlando Magic battono i Cleveland Cavaliers per 116-98: prosegue la crisi dei Cavaliers, che nel secondo quarto parevano condurre la gara in porto, invece i Magic rimontano alla grande e vincono largamente, firmando nel secondo tempo un parziale incredibile da 65-31. Nei Magic Jonathan Simmons conclude 34 punti e 7 rimbalzi, nei Cavs LeBron James totalizza 25 punti, 10 rimbalzi e 5 assist.

I Philadelphia 76ers regolano i Washington Wizards per 115-102: i Sixers vanno avanti con forza subito nel primo quarto e da lì ad essi basta gestire la gara con tranquillità, senza correre più rischi. Per Philadelphia Joel Embiid prende 27 punti, 12 rimbalzi e 3 assist, mentre per Washington Bradley Beal si assicura 30 punti, 7 rimbalzi e 5 assist.

I Milwaukee Bucks vincono in casa dei New York Knicks per 103-89: nel primo tempo la partita non ha un padrone, nel secondo tutto muta ed i Bucks ottengono il massimo, tutto sommato con il minimo sforzo contro dei Knicks poco consistenti. Per Milwaukee Giannis Antetokounmpo marca 23 punti, 11 rimbalzi e 6 assist, per New York Enes Kanter concentra 19 punti e 16 rimbalzi.

I Los Angeles Lakers (Brandon Ingram: 26 punti, 5 assist  e 4 rimbalzi) battono i Phoenix Suns (TJ Warren: 24 punti, 6 rimbalzi e 3 assist) per 112-93. Gli Atlanta Hawks (Dennis Schroder: 22 punti, 5 assist e 3 rimbalzi) sconfiggono i Memphis Grizzlies (Mario Chalmers: 13 punti) per 108-82.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - E' stata la notte della resa dei conti per la testa delle due Conference, ed in entrambe regna l'equilibrio. Da una parte, ad Est, i Celtics si giocano tutto con i Raptors, però i giocatori del Canada hanno dimostrato di essere una squadra che da anni gioca insieme con le proprie stelle e tenteranno la conquista della conference. I Warriors e i Rockets lottano insieme per la supremazia ad Ovest, con i Warriors, a mio parere, comunque ancora in vantaggio per il primo posto. In ogni caso, le due coppie di squadre non corrono il rischio di essere raggiunte da dietro da qualcuno.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!