Iscriviti

NBA, 4 aprile 2019: straordinaria Philadelphia-Milwaukee, i Bucks trionfano in trasferta

Partita fantastica e spettacolare tra i Philadelphia 76ers ed i Milwaukee Bucks: prevalgono i Bucks che conquistano definitivamente il primo posto assoluto in classifica.

Basket
Pubblicato il 5 aprile 2019, alle ore 23:27

Mi piace
9
0
NBA, 4 aprile 2019: straordinaria Philadelphia-Milwaukee, i Bucks trionfano in trasferta

Nella notte della NBA di giovedì 4 aprile 2019 si sono disputate tre partite.
I Milwaukee Bucks vincono in casa dei Philadelphia 76ers per 128-122: poco più di due minuti ed Eric Bledsoe, il playmaker di Milwaukee, viene espulso per uno spintone intenzionale su Embiid. Entra in campo George Hill ed i Bucks si portano avanti, seppur piano piano Philadelphia recuperi terreno, in una gara giocata a ritmi vertiginosi, azione dopo azione.

Il primo tempo si chiude sul 58-56 per i 76ers, la ripresa si presenta ancor più divertente e di altissimo livello tecnico, con Philadelphia che gestisce bene, i Bucks non permettono mai la fuga, la gara rimane sul filo del rasoio: così, negli ultimi due minuti, si scatena il fuoriclasse e possibile futuro MVP, Giannis Antetokounmpo, che infila triple e schiacciate in faccia ai padroni di casa, con un sorpasso repentino ed un vantaggio che si rivela sicuro per trionfare.

Una della gare più entusiasmanti della stagione porta Milwaukee a conquistare matematicamente il primo posto assoluto, preziosissimo per avere sempre il fattore campo a favore fino alla finale. Per i Bucks Giannis Antetokounmpo è divino con 45 punti, 13 rimbalzi, 6 assist e 5 stoppate; per Philadelphia, ottima ma non abbastanza per vincere, Joel Embiid brilla con una tripla doppia da 34 punti, 13 rimbalzi e 13 assist.

NBA: le altre partite della notte

I Golden State Warriors stravincono sul parquet dei Los Angeles Lakers per 108-90: Lakers imbarazzanti, Warriors debordati, il primo quarto si chiude sul 39-12 per i gialloblu e la partita di fatto finisce lì. Per Golden State manca un soffio per conquistare la Western Conference, con un forte DeMarcus Cousins che insacca 21 punti e 10 rimbalzi, per i lacustri Johnathan Williams firma dalla panchina 17 punti e 13 rimbalzi.

I Sacramento Kings sconfiggono i Cleveland Cavaliers per 117-104: vantaggio sempre in mano a Sacramento, ma Cleveland non permette di scappare avanti, dando vita ad un bello scontro fra team fuori dalla postseason. Gli ultimi minuti segnano il successo dei Kings e Buddy Hield totalizza 23 punti, nei Cavs Jordan Clarkson segna dalla panchina 22 punti e 3 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Anticipo di playoff a nove giorni dall'inizio della fase finale della NBA: questo è il vero volto di Philadelphia-Milwaukee, una gara che ha promosso entrambe le squadre per lo spettacolo e per le capacità tecniche infuse sul parquet, ma con un solo vincitore, i Milwaukee Bucks, primo posto assoluto e fattore campo per la postseason. Consideriamo solo il fatto che in questa partita i Bucks hanno giocato senza il playmaker titolare, Eric Bledsoe, espulso dopo due minuti, scoprendo un utile Sterling Brown, ben coinvolto nelle ultime gare, e con ai box Malcolm Brogdon, Tony Snell, Donte DiVincenzo e soprattutto Pau Gasol e Nikola Mirotic, due assi di primo livello. I Bucks sono favoriti, non c'è alcun ombra di dubbio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!