Iscriviti

NBA, 31 dicembre 2020: i 76ers travolgono fuori casa i Magic, i Pacers comandano sui Cavaliers

Arriva la quarta vittoria per i Philadelphia 76ers, netta affermazione in casa degli Orlando Magic. Gli Indiana Pacers sconfiggono i Cleveland Cavaliers.

Basket
Pubblicato il 1 gennaio 2021, alle ore 11:21

Mi piace
4
0
NBA, 31 dicembre 2020: i 76ers travolgono fuori casa i Magic, i Pacers comandano sui Cavaliers

Nella notte della NBA di giovedì 31 dicembre 2020 si sono giocati sette incontri.
I Philadelphia 76ers travolgono in trasferta gli Orlando Magic per 116-92 dominando fin dal primo quarto, in questo caso i Magic non dimostrano la sicurezza delle prime gare, evidenziando invece una mancanza di reazione allo strapotere degli ospiti, che conquistano la quarta affermazione stagionale con Joel Embiid che scolpisce 21 punti e 9 rimbalzi; i Magic perdono la prima partita della stagione e Nikola Vucevic accumula 19 punti, 10 rimbalzi e 3 assist.

Gli Indiana Pacers stoppano i Cleveland Cavaliers per 119-99: il primo quarto si svolge con un punteggio contenuto, ma dalla seconda frazione i Pacers mettono il turbo e con decisione trovano un vantaggio a doppia cifra che diventa crescente nel corso dei minuti e fino alla fine della partita. Per Indiana, Domantas Sabonis restituisce 25 punti, 11 rimbalzi e 7 assist, per Cleveland, Collin Sexton marca 28 punti e 4 assist.

NBA: le altre partite

I Phoenix Suns passano sul campo degli Utah Jazz per 106-95 tramite un primo quarto combattuto, una parte centrale gestita con alti e bassi ma sempre avanti ed un finale molto deciso che rende la quarta affermazione a fronte di una sola sconfitta. Per Phoenix si registra Devin Booker che concentra 25 punti, 7 assist e 3 rimbalzi, nei Jazz, Rudy Gobert posiziona 18 punti e 14 rimbalzi.

I New Orleans Pelicans fanno ciò che vogliono in casa degli Oklahoma City Thunder vincendo per 113-80 o, perlomeno, sono protagonisti solitari nel quarto periodo, quando i Thunder spariscono dal campo, dopo aver cercato di resistere, ma il 28-7 del parziale finale la dice tutta sul larghissimo successo dei Pelicans, con Lonzo Ball che trova 16 punti, 9 assist e 8 rimbalzi, per Oklahoma City, Al Horford schiera 17 punti, 6 rimbalzi e 3 assist.

Gli Houston Rockets battono i Sacramento Kings per 122-119 al termine di un incontro pieno di cambi di vantaggio e di pareggi, perciò senza un dominatore, sono i Rockets a prendersi il successo, che è finalmente il primo della stagione, con James Harden che mette a segno 33 punti, 8 assist e 6 rimbalzi, per i re californiani, Richaun Holmes esibisce 22 punti e 13 rimbalzi.

I Toronto Raptors sconfiggono i New York Knicks per 100-83 interrompendo il digiuno da vittorie con una prima parte di partita al comando, tra i due tempi i Knicks si portano in testa, il terzo quarto ed il finale sono a favore dei velociraptor, che trovano il primo punto anche con Fred VanVleet che firma 23 punti, 7 assist e 5 rimbalzi, per New York, Julius Randle conclude 16 punti, 10 rimbalzi e 5 assist.

I Chicago Bulls passano in casa dei Washington Wizards per 133-130 nella classica sfida tra due squadre che attaccano moltissimo e difendono di rado, dando vita ad una sfida piacevole, con tanti ribaltamenti e che porta al successo i Bulls, con Otto Porter Jr. che applica 28 punti, 12 rimbalzi e 3 assist, per Washington, alla quinta sconfitta di fila, Russell Westbrook manipola una tripla doppia da 22 punti, 11 assist e 10 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Philadelphia mostra di essere piuttosto in forma e comincia la stagione con quattro vittorie ed una sola sconfitta, tra i successi è compreso quello odierno contro i Magic, preso di petto dal primo minuto fino al termine e con un carattere che fa ben sperare i tifosi della città dell'amore fraterno; il nuovo coach, l'esperto Doc Rivers, ha il compito di lanciare un nuovo corso dopo l'era di Brett Brown, cominciata con la ricostruzione della squadra e chiusa con un'ultima stagione deludente. La squadra ha sempre l'asse Simmons-Embiid a gestire le operazioni, con un contesto che punta però anche su un gioco più attento alla difesa ed anche più vario nelle dinamiche offensive. La partenza è di quelle che lascia presagire qualcosa di buono, è necessario continuare così per vincere e convincere.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!