Iscriviti

NBA, 30 ottobre 2018: Toronto sconfigge i Sixers, i Blazers mandano i Rockets a fondo classifica

I Toronto Raptors vincono una sfida importante tra grandi, contro i Philadelphia 76ers. Bella conferma dei Portland Trail Blazers che, con la vittoria a Houston, mandano i Rockets in fondo alla classifica.

Basket
Pubblicato il 31 ottobre 2018, alle ore 13:39

Mi piace
11
0
NBA, 30 ottobre 2018: Toronto sconfigge i Sixers, i Blazers mandano i Rockets a fondo classifica

Nella notte della NBA di martedì 30 ottobre 2018 si sono disputate otto partite. I Toronto Raptors battono i Philadelphia 76ers per 129-112, riuscendo a controllare l’intera partita con un buon margine e gestendolo negli attimi conclusivi della gara, senza mai far rientrare gli avversari in competizione per il successo. Kawhi Leonard torna in formazione e subito marca la differenza con 31 punti, 7 rimbalzi e 4 assist; qualche incertezza di troppo invece per i Sixers, che per ora non hanno fatto faville.

I Portland Trail Blazers vincono in casa degli Houston Rockets per 104-85. La formazione texana sta mostrando, senza Harden, un gioco troppo lacunoso, poche soluzioni offensive e tanti errori evitabili. Portland è più in forma e si prende facilmente la vittoria, portandosi a cinque vittorie e due sconfitte, contando su di una squadra che ha le idee molto chiare, da anni consolidata e che quindi può esprimere facilmente, più di altre, le proprie soluzioni offensive migliori.

I Boston Celtics sconfiggono i Detroit Pistons per 108-105: tutto avviene nel finale, i Pistons avrebbero la possibilità di andare al pareggio, ma sbagliano clamorosamente la rimessa in campo, che viene catturata da Kyrie Irving, che mette così al sicuro il successo per i suoi. Lo stesso Irving è il migliore dei suoi, mettendo per iscritto 31 punti, 5 assist e 5 rimbalzi. Seconda sconfitta stagionale per Detroit, ancora contro Boston: ai Pistons i verdi del Massachusetts finora sono risultati indigesti.

NBA: i risultati delle altre gare

I Charlotte Hornets battono i Miami Heat per 125-113: vittoria molto rotonda degli Hornets che danno spettacolo mettendo alle corde gli Heat soprattutto nella loro fase difensiva, ci pensa un Tony Parker dei tempi migliori a dare la vittoria agli azzurri, con 24 punti ed 11 rimbalzi realizzati. Gli Hornets mostrano le credenziali per partecipare alla zona playoffs. I Sacramento Kings continuano a sorprendere e vincono sul campo degli Orlando Magic per 107-99: dopo il primo tempo controllato dai Magic, i Kings ribaltano la situazione, stringono i denti e vincono la quinta gara su otto incontri disputati, cercando di sbalzare i pronostici che li vedevano come una delle squadre dei bassifondi della classifica.

Secondo successo di fila per gli Oklahoma City Thunder, che vincono contro i Los Angeles Clippers per 128-112: nonostante un Danilo Gallinari straordinario (27 punti e 3 rimbalzi), i Thunder prevalgono con il solito Russell Westbrook che fissa sul tabellino 32 punti, 8 assist e 4 rimbalzi. I Memphis Grizzlies mandano ko i Washington Wizards per 107-95, con degli ottimi orsi del Tennessee, al contrario dei maghi, che per ora hanno raccolto modestamente una vittoria e sei partite, deludendo parecchio. I Cleveland Cavaliers vincono la loro prima partita sconfiggendo gli Atlanta Hawks per 136-114.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - I Toronto Raptors si riprendono subito il successo e continuano a dominare, con la vittoria sugli altri favoriti della loro Conference, i Sixers, che invece stanno mostrando troppi punti deboli di troppo per una squadra che si conosce a memoria e che non ha immesso innesti che devono ancora apprendere il gioco di coach Brown. Va detto, però che anche lo scorso anno Philadelphia partì con diversi problemi e concluse alla grande la stagione. Bene infine i Trail Blazers, con un collettivo compatto ed un Lillard straordinario, contro dei Rockets fin troppo brutti per essere veri.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!