Iscriviti

NBA, 30 novembre 2019: Bucks ancora vincenti, Harden da record con i Rockets, bene Philadelphia, grandi Kings

I Milwaukee Bucks conquistano un successo dilagante, come i Rockets, con 60 punti di Harden. Molto bene Philadelphia in un delicato scontro diretto ed ottimi i Kings.

Basket
Pubblicato il 2 dicembre 2019, alle ore 12:02

Mi piace
8
0
NBA, 30 novembre 2019: Bucks ancora vincenti, Harden da record con i Rockets, bene Philadelphia, grandi Kings

Nella notte della NBA di sabato 30 novembre 2019 si sono giocate quattro partite.
I Milwaukee Bucks rimangono primi ad Est distruggendo i Charlotte Hornets per 137-96. Fino al primo tempo tutto è più o meno nella norma, con i Bucks chiaramente superiori agli Hornets. E’ nella ripresa che il risultato raggiunge inattese, con un massimo di 44 punti di vantaggio per i cervi e con una sola squadra in campo, dimostratasi la più forte della propria conference.

I Bucks vantano Giannis Antetokounmpo che si rende protagonista di una gara da 26 punti, 9 rimbalzi e 4 assist; Khris Middleton parte dalla panchina dopo il rientro dall’infortunio e marca 15 punti, 4 rimbalzi e 3 assist. Per Charlotte Devonte’ Graham firma 24 punti, 5 assist e 4 rimbalzi, per Terry Rozier arrivano 19 punti e 6 rimbalzi.

Gli Houston Rockets demoliscono gli Atlanta Hawks per 158-111: protagonista del piano che fa esplodere gli Hawks è sempre il super realizzatore James Harden, con altissime percentuali ai liberi, dal campo e da tre: giocando solo tre quarti, infila la bellezza di 60 punti, 8 assist e 3 rimbalzi, a due punti dal suo record personale in una singola gara. Negli Hawks, inesistenti, spicca lo stesso Trae Young con 37 punti, 7 assist e 3 rimbalzi, con la squadra alla decima sconfitta consecutiva.

I Philadelphia 76ers battono gli Indiana Pacers per 119-116. due ottimi quarti dei Sixers non sono sufficienti per spegnere le polveri dei Pacers, che danno vita ad un grande scontro fino alla sirena finale: palla intercettata da Simmons e gara conclusa. Per Philadelphia Joel Embiid rende il suo grande contributo con 32 punti, 11 rimbalzi e 4 assist, per Indiana Malcolm Brogdon centra 28 punti, 6 assist e 4 rimbalzi.

I Sacramento Kings sconfiggono i Denver Nuggets per 100-97 al supplementare, rendendosi protagonisti di una grande impresa, respingere al mittente i Nuggets, solamente alla quarta sconfitta stagionale, dimostrando progressi molto importante, specie sulla grinta e sulla cattiveria agonistica. Nei Kings Harrison Barnes marca in totale 30 punti e 5 rimbalzi, per Denver Gary Harris accumula 25 punti e 3 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - James Harden, impossibile criticarlo, ma c'è chi ci riesce. Un'altra prestazione aliena da 60 punti non può che confermare le sue doti da infinito realizzatore, dalle mille risorse. Il trascinatore dei Rockets, da solo, riesce a limare e contrastare i non sempre efficienti meccanismi difensivi dei suoi, proprio per questo molti lo contestano, di non contribuire abbastanza alla causa della fase di non possesso, oltre alle accuse di non aver piglio nelle gare che contano. Con un Westbrook in più in questa stagione, il Barba ha l'occasione per zittire i tutti: presentarsi da protagonista ai playoff, portare i rossi texani al successo ed a quel punto nessuno riuscirà più seriamente a criticarlo senza cadere in quello che, in quel momento, saprebbe di ridicolo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!