Iscriviti

NBA, 27 febbraio 2021: i Jazz vincono in casa dei Magic, i Mavericks dominano sul campo dei Nets

Gli Utah Jazz riprendono la loro corsa insostenibile per gli altri travolgendo fuori casa gli Orlando Magic. I Dallas Mavericks vincono in casa dei Brooklyn Nets.

Basket
Pubblicato il 28 febbraio 2021, alle ore 18:04

Mi piace
6
0
NBA, 27 febbraio 2021: i Jazz vincono in casa dei Magic, i Mavericks dominano sul campo dei Nets

Nella notte della NBA di sabato 27 febbraio 2021 si sono giocate sette partite.
Gli Utah Jazz travolgono fuori casa gli Orlando Magic per 124-109: per un primo tempo i Magic tengono testa alla capolista, cosa che non avviene nella ripresa, in cui i Jazz vanno a mille, come in tutta la stagione, ritrovando la vittoria dopo la sconfitta con gli Heat e correndo verso una vetta sempre più solitaria. Per Utah, Donovan Mitchell scrive 31 punti, 6 assist e 4 rimbalzi, per Orlando, Nikola Vucevic fissa 34 punti, 8 rimbalzi e 4 assist.

I Dallas Mavericks superano nettamente fuori casa i Brooklyn Nets per 115-98: la macchina da punti dei Nets si ferma di fronte ad una prova difensiva magistrale di Dallas, attenta e pronta a colpire in ogni occasione venga offerta dagli avversari; Dallas conquista il nono posto ad Ovest e Luka Doncic mette in conto 27 punti, 7 assist e 6 rimbalzi, per Brooklyn, James Harden ripone 29 punti, 7 rimbalzi e 6 assist.

NBA: le altre partite

I Cleveland Cavaliers vincono a sorpresa sul parquet dei Philadelphia 76ers con il punteggio di 112-109 dopo un supplementare: I Cavaliers fuggono fin da subito e Philadelphia rimonta in altrettanto poco tempo, quindi segue un periodo di completo equilibrio che sfocia nel tempo extra; Cleveland fa il colpaccio e Collin Sexton timbra 28 punti, 5 rimbalzi e 3 assist, nonostante nei 76ers, Joel Embiid marchi ben 42 punti, 13 rimbalzi e 6 assist.

I New York Knicks vincono di misura sugli Indiana Pacers per 110-107 vanificando l’ottimo primo tempo dei Pacers e tenendo la sfida sempre verso la parità, con un finale degno di una squadra che migliora e che sa soffrire con lo spirito giusto. Per i Knicks, Julius Randle assembla 28 punti, 10 rimbalzi e 6 assist, nei battistrada in giallo T.J. McConnell innesta 17 punti, 12 assist e 6 rimbalzi.

I Denver Nuggets distruggono fuori casa gli Oklahoma City Thunder con il punteggio di 126-96: senza storia la sfida, tutta comandata dai Nuggets, che evidenzia una superiorità schiacciante sia tecnica che qualitativa delle pepite del Colorado, che si stanno riportando vicino alle posizioni più importanti e dove Nikola Jokic va in tripla doppia con 19 punti, 13 assist e 11 rimbalzi; per Oklahoma City, Isaiah Roby regola 15 punti, 9 rimbalzi e 7 assist.

I San Antonio Spurs battono i New Orleans Pelicans per 117-114: solo il primo quarto sorride ai giocatori della Louisiana, che devono subire il ritorno ed il vantaggio frammentario ma continuo degli Spurs, i quali resistono tenacemente negli ultimi minuti. Quinto posto ad Ovest per San Antonio, con DeMar DeRozan che regala 32 punti e 11 assist, nei Pelicans, Zion Williamson schianta 23 punti, 14 rimbalzi e 5 assist.

I Washington Wizards superano di forza i Minnesota Timberwolves per 128-112: nel secondo tempo esce la grande voglia di risalire la china dei Wizards, che incontra tutte le difficoltà che si perpetrano da tutta la stagione tra i Timberwolves, che non conoscono una fine alla crisi totale che li coinvolge. Settima vittoria nelle ultime dieci partite per Washington con Bradley Beal trascinatore da 34 punti, 8 rimbalzi e 6 assist, per Minnesota, Karl-Anthony Towns raggruppa 23 punti, 11 rimbalzi e 5 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Luka Doncic compie oggi 22 anni e la sua prestazione da campione in casa dei Brooklyn Nets serve soprattutto ai Mavericks per tornare a sperare nella qualificazione ai playoff, ma anche a noi per ricordare che lo sloveno è uno dei dieci giocatori più forti oggi presenti nell'intera NBA e, di conseguenza, al mondo. Luka compie numeri eccezionali, firma statistiche sempre di rilievo ed ha spinto i suoi compagni, da leader, a dare un maggior apporto al gioco di Dallas, che effettivamente sta avvenendo ed è possibile che che nella seconda parte di stagione i Mavs possano essere tra i protagonisti più rilevanti tra le trenta franchigie che partecipano al campionato cestistico più spettacolare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!