Iscriviti

NBA, 27 dicembre 2018: i Trail Blazers soffiano il successo in casa Warriors al supplementare

Dopo un tempo supplementare tiratissimo, i Portland Trail Blazers sconfiggono i Golden State Warriors sul loro campo, la classifica dei Blazers torna ad essere centrale in zona playoff.

Basket
Pubblicato il 28 dicembre 2018, alle ore 22:43

Mi piace
10
0
NBA, 27 dicembre 2018: i Trail Blazers soffiano il successo in casa Warriors al supplementare

Nella notte della NBA di giovedì 27 dicembre 2018 si sono disputati cinque incontri.
I Portland Trail Blazers prevalgono di un soffio al supplementare in casa dei Golden State Warriors per 110-109. Senza un padrone, la partita arriva spedita e piuttosto fluidamente verso una situazione di totale parità: Stephen Curry segna direttamente da rimessa laterale nell’ultima occasione, ma ovviamente non è una mossa valida.

Si va al supplementare, Portland è avanti di un punto e Kevin Durant manca per i Warriors la conclusione della vittoria.
Portland occupa ora il sesto posto nella Western Conference e Jusuf Nurkic registra un totale di 27 punti, 12 rimbalzi e 4 assist, per i Warriors Kevin Durant fa sua una tripla doppia da 26 punti, 11 assist e 10 rimbalzi.

NBA, le altre gare della notte

Gli Houston Rockets sconfiggono i Boston Celtics per 127-113. James Harden completa il suo mese di dicembre da vero alieno con l’ennesima prova trascendentale (45 punti e 6 assist) e grazie a questo tocco di classe i Rockets comandano la sfida per quasi tutta la sua durata. Boston, al contrario, con una sconfitta abbastanza netta, scivola al quinto posto in classifica nella Eastern Conference.

I Philadelphia 76ers vincono sul parquet degli Utah Jazz per 114-97. Per la prima parte di gara è più Utah a farsi vedere con lucidità in zona offensiva, poi le statistiche dei Jazz crollano ed emerge al contrario il grande talento dei Sixers, padroni della gara e della situazione, che registrano sia un Joel Embiid stratosferico (23 punti, 15 rimbalzi e 6 assist) che un Ben Simmons da tripla doppia (13 punti, 14 rimbalzi e 12 assist).

I Sacramento Kings vincono sul filo di lana sui Los Angeles Lakers per 117-116. Dopo un buon avvio, i Kings lasciano il campo ai Lakers, che a quel punto paiono in grado di vincere la partita. I Kings rimontano proprio in tempo per prendersi la vittoria, lasciare Los Angeles a mani vuote e rimanere con grande foga incollati alla zona playoff.

I Milwaukee Bucks battono i New York Knicks per 112-96. Come nella gara di Natale giocata a New York, i Bucks non hanno particolari problemi a strappare la vittoria ed a conservare la seconda posizione nella Eastern Conference, a sole due vittorie dai Raptors capiclassifica. Giannis Antetokounmpo spicca un’altra volta su tutti i suoi compagni e dà ai Bucks 31 punti, 14 rimbalzi e 8 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Qualche settimana fa dissi che James Harden doveva sempre marcare all'incirca 50 punti a partita per poter dare a Houston le vittorie per tornare a splendere. In effetti, James pare avermi preso a parola e mette a referto la sesta prestazione consecutiva con almeno 35 punti realizzati. Così i Rockets sono riusciti a prevalere in otto delle ultime nove gare e sono passati dai bassifondi della classifica al ritorno in zona playoff. Se continuano così, fra l'altro, Harden ed i Rockets possono anche avvicinarsi alla prima posizione, vista la compattezza della classifica della Western Conference: tutto è ancora possibile a Houston.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!