Iscriviti

NBA, 26 gennaio 2018: i Pelicans volano alto contro i Rockets

I New Orleans Pelicans vincono di misura sui Rockets dimostrando sempre di più la forza incredibile nel reparto dei lunghi. Cleveland batte Indiana per rialzarsi dopo un periodo difficile.

Basket
Pubblicato il 27 gennaio 2018, alle ore 19:14

Mi piace
11
0
NBA, 26 gennaio 2018: i Pelicans volano alto contro i Rockets

Nella notte della NBA di venerdì 26 gennaio 2018 si sono disputate dieci partite. I New Orleans Pelicans vincono contro gli Houston Rockets per 115-113; con la propria coppia di centri straordinaria, Davis e Cousins, New Orleans sfonda in centro e mina le certezze dei Rockets, almeno per questo incontro. New Orleans vola a 27 vinte e 21 perse e Anthony Davis associa 27 punti, 11 rimbalzi e 5 assist, per Houston, Chris Paul domina con 38 punti, 8 assist e 3 rimbalzi.

I Cleveland Cavaliers battono gli Indiana Pacers per 115-108: dominio costante, anche se non consistente, dei Cavaliers, che sono abili nel non farsi mai sorprendere dai propri avversari, i quali stanno sempre alla finestra. Cleveland cerca di rimuovere un periodo negativo e LeBron James mette a segno 26 punti, 11 assist e 10 rimbalzi; per Indiana Victor Oladipo intabella 25 punti, 7 assist e 6 rimbalzi.

I Philadelphia 76ers vanno a vincere in casa dei San Antonio Spurs per 97-78: padroni di casa inconsistenti in attacco, 78 punti segnati sono una miseria in NBA, e Philadelphia coglie la palla al balzo e prende un distacco incolmabile. Per Philadelphia Ben Simmons imprime 21 punti, 7 assist e 5 rimbalzi, per San Antonio La Marcus Aldridge vede 18 punti e 3 rimbalzi.

Gli Utah Jazz sono corsari a Toronto contro i Raptors per 97-93: gara che vede il dominio finale di Toronto, e proprio quando la gara sembra vinta, Utah centra tanti punti in poco tempo utili al sorpasso e alla vittoria. Sconfitta imprevista per Toronto, bene Utah con Donovan Mitchell che si impadronisce di 26 punti, per i Raptors Jonas Valanciunas marca 28 punti e 14 rimbalzi.

I Milwaukee Bucks regolano i Brooklyn Nets per 116-91: compito portato a temine in fretta e facilmente da Milwaukee, che rende protagonista Giannis Antetokounmpo, che mette sul tabellino 41 punti, 13 rimbalzi e 8 assist; per i Nets DeMarre Carroll esegue 14 punti, 9 rimbalzi e 3 assist. I Los Angeles Clippers irrompono in casa dei Memphis Grizzlies per 109-100 a causa di un’altra prestazione da urlo di Lou Williams, il quale piazza 40 punti e 10 assist; per Memphis Mario Chalmers focalizza 17 punti, 10 assist e 4 rimbalzi.

I Portland Trail Blazers conquistano Dallas stendendo i Mavericks per 107-93: per Portland Damian Lillard consegue 29 punti, 3 assist e 3 rimbalzi, nei Mavs Harrison Barnes vincola 21 punti, 7 rimbalzi e 3 assist. I New York Knicks vincono in casa dei Phoenix Suns per 107-85, i Los Angeles Lakers mettono la bandiera sul parquet dei Chicago Bulls per 108-103, infine i Charlotte Hornets battono gli Atlanta Hawks per 121-110.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - I New Orleans Pelicans possono ambire molto in alto, perché la squadra, almeno nei titolari, è completa: il quintetto formato da Rondo - Holiday - Moore - Davis - Cousins è importantissimo ed ha colpi di classe da vendere. La squadra ha trovato la sua sintonia ed adesso gioca molto meglio rispetto a inizio stagione. I Pelicans sono in quel mischione ad Ovest che può portare anche al terzo posto: avere la terza o la quarta piazza a fine stagione significherebbe giocare in casa il primo turno dei playoffs e questo vale un grande vantaggio: i Pelicans ci vogliono essere e faranno ogni sforzo per ottenere il massimo da questa stagione 2017-2018.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!