Iscriviti

NBA, 26 febbraio 2019: i Denver Nuggets sottomettono gli Oklahoma City Thunder, successi di Toronto e New York

I Denver Nuggets allontanano in classifica gli Oklahoma City Thunder con la vittoria della notte passata. I Toronto Raptors distruggono i Boston Celtics, New York batte ancora contro Orlando.

Basket
Pubblicato il 28 febbraio 2019, alle ore 18:31

Mi piace
8
0
NBA, 26 febbraio 2019: i Denver Nuggets sottomettono gli Oklahoma City Thunder, successi di Toronto e New York

Nella notte della NBA di martedì 26 febbraio 2019 si sono giocate tre partite.
I Denver Nuggets sottomettono gli Oklahoma City Thunder per 121-112: bella partita nel primo tempo e pure nel secondo, quando Denver prima scappa, poi viene ripresa ed infine trova l’allungo definitivo per consolidare la seconda posizione ad Ovest ed allontananre i Thunder, con un terzo posto più lontano dalla posizione numero due della Western Conference.

Nikola Jokic sfiora la tripla doppia per i Denver Nuggets ed è assoluto protagonista della partita con 36 punti, 10 assist e 9 rimbalzi; bene anche Will Barton con 23 punti, 5 assist e 3 rimbalzi. Per i Thunder Paul George marca 25 punti, 8 rimbalzi e 7 assist, Russell Westbrook mette in calce 22 punti, 14 rimbalzi e 9 assist.

I Toronto Raptors affondano i Boston Celtics per 118-95: la resistenza di Boston dura poco, un solo quarto e poi Toronto fa quello che vuole. rendendo uno degli avversari meglio pronti dal punto di vista tecnico per i playoff (Boston) una squadra marginale, che sta vedendo distanziarsi sempre più le prime quattro ad Est.

I Raptors si confermano mettendo in primo piano i migliori di questa stagione: Pascal Siakam infligge agli avversari 25 punti e 8 rimbalzi, Kawhi Leonard marca 21 punti, 6 rimbalzi e 4 assist. Mezzo disastro per i Celtics sia come squadra che come individualità, ora alla terza sconfitta consecutiva.

I New York Knicks sconfiggono gli Orlando Magic per 108-103: Orlando crede forse troppo presto di avere vinto, con un margine massimo nemmeno eccezionale, così i newyorkesi alla zuava, seppur pieni di problemi, trovano la rimonta e con determinazione incassano la seconda vittoria di fila, per la prima volta da novembre 2018.

New York rimane comunque ultima nella Eastern Conference, con la panchina in grande spolvero: quattro giocatori in doppia cifra, nessuno invece dai titolari, quindi i ricambi sono stati decisivi per rimontare. Orlando invece non trova punti dalla panchina (sette modestissimi punti), così Nikola Vucevic non serve con i suoi 26 punti, 11 rimbalzi e 6 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Una serata di martedì che premia le seconde: sia Denver che Toronto rinsaldano le loro posizioni all'inseguimento di Golden State e Milwaukee. I Thunder hanno perso lottando con grande volontà, con due superlativi George e Westbrook, ma anche con i soliti dubbi riguardo la competitività del resto della rosa. Per Boston sta andando molto peggio: una delle favorite, se non la favorita della Eastern Conference ai nastri di partenza, fa di nuovo cilecca, sprofondando sotto i colpi dei Raptors, con così tre sconfitte di fila e tante domande ed interrogativi su cosa non funzioni in Massachusetts.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!