Iscriviti

NBA, 26 dicembre 2020: gli Spurs sconfiggono i Raptors, i Timberwolves vincono sul parquet dei Jazz

I San Antonio Spurs riescono a fermare i Toronto Raptors e centrano il secondo successo di fila, come i Minnesota Timberwolves che vincono sul parquet degli Utah Jazz.

Basket
Pubblicato il 27 dicembre 2020, alle ore 10:50

Mi piace
5
0
NBA, 26 dicembre 2020: gli Spurs sconfiggono i Raptors, i Timberwolves vincono sul parquet dei Jazz

Nella notte della NBA di sabato 26 dicembre 2020 si sono giocate dieci partite.
I San Antonio Spurs sconfiggono i Toronto Raptors per 119-114: partita difficile da interpretare per entrambe le contendenti, avvincente e senza un dominatore, con gli Spurs capaci di conquistare un finale pieno di difficoltà con forza ed esperienza. E’ la seconda vittoria di fila per San Antonio con DeMar DeRozan che firma 27 punti, 8 assist e 5 rimbalzi, Pascal Siakam marca per i Raptors 16 punti, 15 rimbalzi e 8 assist.

I Minnesota Timberwolves regolano fuori casa gli Utah Jazz per 116-111: i giocatori di Minneapolis sfondano fin da subito le resistenze dei Jazz, dilagano nel corso della parte centrale della sfida e tengono duro al ritorno finale degli avversari, che mancano di non molto la rimonta. Per Minnesota, D’Angelo Russell completa 25 punti e 6 assist, nei Jazz Rudy Gobert si prende 18 punti e 17 rimbalzi.

I Portland Trail Blazers fermano al supplementare gli Houston Rockets per 128-126: partita ricchissima di spettacolo, con una lotta alla pari che prosegue dal terzo quarto fino alla fine del supplementare, in cui CJ McCollum decide la partita con una tripla a pochi istanti dalla conclusione e completa una prestazione stratosferica da 44 punti, 8 assist e 3 rimbalzi. Nei Rockets, James Harden fa altrettanto con 44 punti, 17 assist e 4 rimbalzi.

NBA: le altre partite

Gli Atlanta Hawks vincono in casa dei Memphis Grizzlies per 122-112 imponendo il proprio gioco, che sta crescendo partita dopo partita e che sta mettendo in risalto le capacità dei singoli, specialmente quelle di Trae Young, che si trova a segnare ben 36 punti, 9 assist e 3 rimbalzi. Per i Grizzlies, sconfitti per la seconda volta, Ja Morant iscrive 28 punti, 7 assist e 3 rimbalzi.

I Sacramento Kings superano i Phoenix Suns per 106-103 e la squadra della capitale californiana mette in serie la seconda vittoria su due, trovando un avvio anche inatteso, che dovranno però dimostrare di aver meritato per tutta la stagione. Per i Kings, De’Aaron Fox timbra 24 punti, 7 assist e 4 rimbalzi, Chris Paul somma 22 punti, 12 assist e 5 rimbalzi.

I Philadelphia 76ers travolgono fuori casa i New York Knicks per 109-89 strapazzando la debole difesa dei padroni di casa con il gioco e la forza di ogni singolo interprete, mettendo in evidenza i tanti dubbi che restano sul reale valore del gruppo in blu ed arancio. Per Philadelphia, Joel Embiid ottiene 27 punti e 10 rimbalzi, per New York, Julius Randle combina 25 punti, 7 rimbalzi e 3 assist.

Gli Indiana Pacers domano in trasferta i Chicago Bulls per 125-109: prova negativa da parte dei Bulls, ne approfitta Indiana che, con una squadra competitiva, fa il suo dovere e rispetta il pronostico, centrando il secondo successo consecutivo. Per Indiana, Domantas Sabonis stende una tripla doppia da 22 punti, 11 assist e 10 rimbalzi, nei Bulls, Lauri Markkanen stipula 16 punti e 9 rimbalzi.

I Cleveland Cavaliers battono fuori casa dopo due tempi supplementari e fuori casa i Detroit Pistons per 128-119: partita senza fine e divertente, anche ben disputata da entrambe le forze in campo; dalla quasi sconfitta del primo supplementare, Cleveland rimonta, va al secondo e vince con merito. Per i cavalieri, Andre Drummond prende 23 punti, 16 rimbalzi e 5 assist, nei Pistons, Jerami Grant mette nel tabellino 28 punti e 10 rimbalzi.

Gli Orlando Magic passano in casa dei Washington Wizards per 130-120: la difesa aperta di Washington permette ad Orlando di andare a canestro facilmente, gli Wizards rispondono con un attacco efficace ma non ancora sufficiente per colmare le mancanze in retroguradia. Nei Magic, Nikola Vucevic totalizza 22 punti, 17 rimbalzi e 3 assist, per Washington, Bradley Beal carpisce 39 punti, 7 rimbalzi e 5 assist.

Gli Oklahoma City Thunder mandano ko fuori casa i Charlotte Hornets per 109-107: il tanto equilibrio porta le squadre nel quarto periodo ad una lotta spietata per la vittoria, i Thunder riescono a resistere ad un rapidissimo ritorno degli Hornets, che mancano il successo proprio sul più bello. Per i Thunder, Shai Gilgeous-Alexander detiene 24 punti, 9 assist e 7 rimbalzi, per Charlotte, Devonte’ Graham importa 14 punti, 10 assist e 3 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Il turno odierno manda in scena un numero di squadre tale da far emergere anche delle sorprese rispetto ai pronostici di partenza: i Cleveland Cavaliers, per esempio, che hanno vinto due gare alla loro portata e che, da una delle squadre meno quotate, si trova davanti a tutti, pur sempre per solo due incontri in una stagione lunghissima; lo stesso fanno i Sacramento Kings e, con meno sorpresa, anche gli Orlando Magic ed i Minnesota Timberwolves. Chi parte male sono per ora i Grizzlies, che hanno perso entrambe le sfide giocate, i Knicks ed i Bulls, che già pagano le poche mosse di mercato importanti messe in atto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!