Iscriviti

NBA, 25 ottobre 2019: i Celtics superano i Raptors, i Lakers battono i Jazz. Tutte le partite

Bella vittoria dei Boston Celtics che sconfiggono i campioni in carica dei Toronto Raptors. I Los Angeles Lakers hanno la meglio sugli Utah Jazz, i Denver Nuggets sconfiggono i Phoenix Suns al supplementare.

Basket
Pubblicato il 27 ottobre 2019, alle ore 17:10

Mi piace
10
0
NBA, 25 ottobre 2019: i Celtics superano i Raptors, i Lakers battono i Jazz. Tutte le partite

Nella notte della NBA di venerdì 25 ottobre 2019 si sono giocate nove partite.
I Boston Celtics sconfiggono i Toronto Raptors per 112-106. Tutto rimane in bilico fino all’ultimo minuto, con il punteggio che non supera mai i sette punti di margine massimo di una squadra, evento piuttosto raro nella pallacanestro. Alla fine sono i Celtics a conquistare la prima vittoria in stagione ed un ottimo Jaylen Brown accorpa 25 punti, 9 rimbalzi e 4 assist. Per Toronto Pascal Siakam continua a stupire con 33 punti e 8 rimbalzi.

I Los Angeles Lakers battono gli Utah Jazz per 95-86. Sfida importante tra due delle più forti realtà della Western Conference, ma i lacustri in realtà hanno controllato il punteggio dal secondo quarto in poi, grazie ad una difesa solida di tutti gli effettivi e ad un LeBron James in grande serata con 32 punti, 10 assist e 7 rimbalzi, mentre per i Jazz arriva la prima sconfitta con Donovan Mitchell che infila 24 punti, 5 rimbalzi e 3 assist.

I Denver Nuggets superano i Phoenix Suns al supplementare per 108-107; i Suns, nonostante l’assenza forzata di Ayton (squalificato per doping per un totale di 25 partite), primeggiano nel primo tempo, per lasciare spazio alle pepite in blu nel secondo tempo e riportare tutto alla parità al termine del tempo regolamentare. Denver difende strenuamente il piccolo vantaggio conservato negli ultimi secondi e vince con Nikola Jokic che si impone con una tripla doppia da 23 punti, 14 rimbalzi e 12 assist, nei Suns Kelly Oubre Jr. totalizza 23 punti e 8 rimbalzi.

NBA: le altre partite

I Brooklyn Nets sconfiggono i New York Knicks per 113-109. Il primo dei quattro derby stagionali di New York vede sempre in vantaggio i neri guidati dal solito Kyrie Irving (26 punti e 5 assist). Nel quarto periodo però si materializza la rimonta dei blu-arancio, avanti negli ultimi cinque minuti e che sciaguratamente regalano il definitivo vantaggio ai Nets. Per i Knicks Allonzo Trier centra 22 punti e 3 rimbalzi.

I Dallas Mavericks domano in trasferta i New Orleans Pelicans per 123-116. I maverick compiono una rimonta molto consistente nel secondo quarto, che permette loro di guidare la gara e da lì, con più o meno difficoltà, tengono e si prendono la seconda vittoria consecutiva, con Luka Doncic che marca una tripla doppia da 25 punti, 10 assist e 10 rimbalzi, con un Kristaps Porzingis da 24 punti, 4 rimbalzi e 3 assist. Per New Orleans Brandon Ingram marca 25 punti, 8 rimbalzi e 3 assist.

I Minnesota Timberwolves distruggono fuori casa i Charlotte Hornets per 121-99: dopo un primo tempo con Charlotte che gioca bene, ci pensa Karl-Anthony Towns (37 punti, 15 rimbalzi e 8 assist) con i suoi Wolves a monopolizzare la partita per firmare la seconda vittoria in due gare, con Charlotte che si deve accontentare dei 24 punti e 4 assist di Devonte Graham.

I Portland Trail Blazers conquistano il parquet dei Sacramento Kings per 122-112, prendendo il largo nel corso del secondo tempo, approfittando di una difesa dei padroni di casa poco attenta e mal posizionata. La prima vittoria in stagione dei pionieri porta la firma di Damian Lillard, incisivo con i suoi 35 punti, 5 assist e 5 rimbalzi, per i re di Sacramento De’Aaron Fox somma 28 punti, 6 rimbalzi e 5 assist.

I Washington Wizards spazzano via in trasferta gli Oklahoma City Thunder per 97-85, superando gli avversari in azzurro ed arancio già nel secondo quarto e mantenendoli lontani dal canestro; sicuramente efficaci i Wizards, il cui tabellino è guidato da Thomas Bryant, per un totale di 21 punti e 11 rimbalzi; male Oklahoma City, che mette in mostra Shai Gilgeous-Alexander, che firma 28 punti, 7 rimbalzi e 4 assist.

I Chicago Bulls sorprendono fuori casa i Memphis Grizzlies per 110-102. Sconfitta che brucia molto per gli orsi, sempre in testa e poi recuperati con forza nel corso degli ultimi tre minuti della sfida, con i tori di Chicago che, come mostrato già nella gara persa all’esordio, non si arrendono mai. Per i Bulls Zach LaVine segna 37 punti, 6 rimbalzi e 4 assist, nei Grizzlies Jaren Jackson Jr. prende 23 punti e 11 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - In una serata ricca di incontri interessanti, mi sembra il caso di dare spazio a due formazioni che lo scorso anno non hanno passato momenti facili: i Dallas Mavericks hanno centrato due successi su due in questo inizio di stagione e dimostrano che la scommessa di unire Doncic a Porzingis in asse playmaker - centro pare vinta, o perlomeno, pare dare una buona prospettiva per la squadra, con un gioco molto migliorato. I Minnesota Timberwolves contano al contrario sul loro fenomeno, Karl-Anthony Towns, al quinto anno in NBA ed in continua crescita; in questi incontri iniziali Towns ha mostrato numeri fenomenali e la speranza dei tifosi di Minneapolis è che KAT-Man continui così per tornare con una buona posizione ai playoff.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!