Iscriviti

NBA, 25 febbraio 2021: i 76ers battono i Mavericks, i Grizzlies annullano i Clippers

Philadelphia 76ers vincenti contro i Dallas Mavericks, tenuti a distanza i Nets. I Memphis Grizzlies distruggono sotto ogni aspetto i Los Angeles Clippers.

Basket
Pubblicato il 26 febbraio 2021, alle ore 11:31

Mi piace
7
0
NBA, 25 febbraio 2021: i 76ers battono i Mavericks, i Grizzlies annullano i Clippers

Nella notte della NBA di giovedì 25 febbraio 2021 si sono giocate sei gare.
I Philadelphia 76ers battono i Dallas Mavericks per 111-97 giocando alla pari nel corso dei dodici minuti iniziale e conquistando un vantaggio crescente nel resto della gara, che flette di un poco solamente prima del fischio della sirena finale, quindi bel incontro dei Sixers, che tengono a distanza i Nets, con Joel Embiid che centra 23 punti, 9 rimbalzi e 4 assist; per Dallas, la cui zona playoff è ora a rischio, Luka Doncic marca 19 punti, 4 assist e 3 rimbalzi.

I Memphis Grizzlies annullano i Los Angeles Clippers per 122-94: un primo tempo ricco di lotta e canestri in misura pari lascia in modo inatteso campo aperto ai Grizzlies, che in una gara di grande splendore azzerano ogni certezza del gioco dei Clippers, limitati in attacco e perforati in difesa in tutte le vie verso il bersaglio. Per Memphis, Jonas Valanciunas fissa 16 punti e 15 rimbalzi, per Los Angeles, Kawhi Leonard realizza 17 punti, 7 assist e 5 rimbalzi.

I Brooklyn Nets polverizzano gli Orlando Magic per 129-92: per un tempo e mezzo Orlando avanti, quindi c’è solo Brooklyn in campo, arrivando a conquistare un massimo di 40 punti di vantaggio e chiudendo a 37 lunghezze, crollo totale dei Magic, in calo costante di forma. Per i Nets, Kyrie Irving supplisce con 27 punti, 9 assist e 5 rimbalzi, per i magici, Nikola Vucevic aggiunge 28 punti e 12 rimbalzi.

I Milwaukee Bucks sconfiggono i New Orleans Pelicans per 129-125 per una sfida sempre sul filo del rasoio, dove all’ultimo Milwaukee rischia di subire la parità dopo aver buttato via un possesso palla semplice, ma anche New Orleans pasticcia e vince la squadra più forte, con Giannis Antetokounmpo autorevole da 38 punti, 10 rimbalzi e 5 assist. Per i Pelicans c’è Zion Williamson con 34 punti, 8 rimbalzi e 6 assist.

I Washington Wizards vincono in casa dei Denver Nuggets per 112-110 compiendo un altro passo in avanti importante, la settima vittoria nelle ultime dieci gare, esprimendo un gioco competitivo con quello dei Nuggets. Proprio le pepite del Colorado hanno l’occasione di andare al supplementare o vincere, sciupando tutto con una tripla fuori bersaglio in una situazione favorevolissima per segnare. Nei Wizards, Bradley Beal sorregge 33 punti, 4 assist e 4 rimbalzi, per Denver, Jamal Murray totalizza 34 punti, 6 assist e 6 rimbalzi.

I New York Knicks piegano i Sacramento Kings con il punteggio di 140-121 , vanno in piena zona playoff con una prova lineare e di alto livello sotto ogni profilo, condannando di nuovo i re californiani alla sconfitta, la nona di fila. Per i Knicks, Julius Randle espone 21 punti, 14 rimbalzi e 4 assist, nei Kings, De’Aaron Fox vista 29 punti, 11 assist e 4 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Philadelphia, Brooklyn e Milwaukee compongono il gruppo di testa della Eastern Conference , distanziando tutti dai Pacers in giù ed in questo contesto di continuo incedere di successi, gli scontri diretti futuri daranno un senso più compiuto a questa classifica che può creare un tabellone dei playoff diverso in ogni caso; più ci si posiziona avanti, più il fattore campo diventa solido e più è facile incontrare squadre meno in palla durante la stagione; il primato in regular season non è solo simbolico, servirà ad una di queste tre compagini per partire con qualche possibilità in più di giungere alla finale della NBA.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!