Iscriviti

NBA, 24 ottobre 2019: i Clippers devastano i Warriors, vincono Bucks e Hawks

I Los Angeles Clippers impartiscono una dura lezione ai Golden State Warriors, sconfitti in casa. I Milwaukee Bucks vincono sul campo degli Houston Rockets, gli Hawks sono ok sul parquet dei Pistons.

Basket
Pubblicato il 25 ottobre 2019, alle ore 11:50

Mi piace
11
0
NBA, 24 ottobre 2019: i Clippers devastano i Warriors, vincono Bucks e Hawks

Nella notte della NBA di giovedì 24 ottobre 2019 si sono giocate tre gare.
I Los Angeles Clippers vincono sul parquet dei Golden State Warriors per 141-122. Il primo tempo vede già avanti i losangelini, che controllano bene e giocano in modo sciolto. Il risultato diventa devastante per i padroni di casa di San Francisco nella ripresa, dove i guerrieri segnano molto, senza però fare meglio dei blu, che tagliano il traguardo con un margine di diciannove punti.

Nei Clippers Kawhi Leonard fa suoi 21 punti, 9 assist e 5 rimbalzi, con Patrick Patterson che firma una prova eccellente da 20 punti e 3 rimbalzi: la squadra di Doc Rivers ha giocato una partita di altissimo livello. Nei Warriors, che hanno molto sofferto in retroguardia, Stephen Curry centra 23 punti, 4 assist e 4 rimbalzi, D’Angelo Russell accumula 20 punti e 8 assist.

I Milwaukee Bucks trionfano sul campo degli Houston Rockets per 117-111. La coppia Westbrook-Harden porta i Rockets avanti sin da subito con un margine che sfiora la doppia cifra e che dopo metà gara tocca anche i sedici punti; nel quarto periodo esce fuori il talento dei Bucks, che nel giro di sette minuti ribaltano la situazione e giungono alla sirena di fine partita con relativa tranquillità, dimostrandosi di nuovo in forma come nella scorsa stagione.

Per Milwaukee, Giannis Antetokounmpo infila subito una tripla doppia da 30 punti, 13 rimbalzi e 11 assist, con Ersan Ilyasova che dalla panchina racimola 13 punti e 11 rimbalzi. Per Houston, Russell Westbrook si prende 24 punti, 16 rimbalzi e 7 assist, James Harden inanella 19 punti, 14 assist e 7 rimbalzi.

Gli Atlanta Hawks si prendono il parquet dei Detroit Pistons per 117-100. I giovani Hawks mostrano un gioco veloce e convincente nel primo e nel secondo quarto, prima di essere rimontati dai Pistons sul filo della sirena dell’intervallo. Nel terzo quarto ci vuole poco tempo perchè Atlanta ristabilisca il divario precedentemente conquistando, non lasciando spazio alla rimonta dei padroni di casa.

Per Atlanta, Trae Young è dominante sotto tutti i punti di vista e centra ben 38 punti, 9 assist e 7 rimbalzi, con John Collins che mette da parte 18 punti e 10 rimbalzi. Nei Pistons Derrick Rose marca dalla panchina 27 punti e 3 assist, Andre Drummond sfoggia 21 punti e 12 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - I Clippers hanno già vinto due partite di altissimo livello e con alto coefficiente di difficoltà: le previsioni che li vedono possibili primi candidati alla vittoria dell'anello per ora, a livello di gioco, vengono confermate con una scioltezza e con una precisione di passaggi, canestri e difesa che pare già quella di una squadra rodatissima, quando molti elementi in realtà sono nuovi negli schemi di coach Rivers. Già alla grande i Bucks di Antetokoumpo, i Rockets del duo dei bomber Westbrook-Harden devono arrendersi; alla grandissima Trae Young, fenomenale, nell'anno della possibile consacrazione ad All-Star, piegando con i suoi Hawks gli ostici Pistons.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!