Iscriviti

NBA, 21 dicembre 2018: Bucks prorompenti in casa dei Celtics. Tutte le partite

I Milwaukee Bucks conquistano un prezioso successo in casa dei Boston Celtics. I Toronto Raptors mantengono il primo posto ad Est sconfiggendo i Cleveland Cavaliers.

Basket
Pubblicato il 22 dicembre 2018, alle ore 23:01

Mi piace
10
0
NBA, 21 dicembre 2018: Bucks prorompenti in casa dei Celtics. Tutte le partite

Nella notte della NBA di venerdì 21 dicembre 2018 si sono disputati dieci incontri.
I Milwaukee Bucks vincono sul campo dei Boston Celtics per 120-107. Gara frizzante, ricca di belle giocate e di tanto agonismo, Nonostante una grande lotta tra le due forze in campo, i Bucks conservano sempre tra i 10 ed i 15 punti di scarto, giungendo al successo con una posizione di classifica, la seconda ad Est, di spicco: Giannis Antetokounmpo mette insieme 30 punti, 8 rimbalzi e 5 assist.

I Toronto Raptors sconfiggono i Cleveland Cavaliers per 126-110. I Cavs rimangono sul pezzo per tutto il corso della partita, tentano almeno cinque volte di giungere al pareggio. La rimonta non riesce mai e Toronto conclude con il successo che vale il primo posto ad Est, con un Kawhi Leonard che firma 37 punti e 6 rimbalzi. Cleveland fatica e rimane nelle ultime posizioni della graduatoria.

Gli Indiana Pacers vincono in casa dei Brooklyn Nets per 114-106. Indiana tiene più volte il controllo della gara, i Nets sorpassano solo per brevi tratti e gli ultimi minuti sono favorevoli ai Pacers, che sono al terzo posto della Eastern Conference, con un impatto notevole sul campionato e sulla maggior parte delle sfide interpretate sino ad ora. Brooklyn vede la fine della serie di sette successi consecutivi.

NBA: le altre partite della notte

I Los Angeles Lakers predominano sui New Orleans Pelicans con il risultato di 112-104. I due assi delle sfidanti, LeBron James (Lakers, 22 punti, 14 assist e 12 rimbalzi) ed Anthony Davis (Pelicans, 30 punti, 20 rimbalzi e 5 assist) rendono il parquet lo scenario della loro sfida personale, tra giocatori che si ammirano molto (James non nasconde di volere Davis ai Lakers). Prevale Los Angeles, la cui vittoria è convincente anche nella misura degli altri giocatori della squadra, New Orleans ora è terzultima ad Ovest.

Gli Utah Jazz distruggono fuori casa i Portland Trail Blazers per 120-90. Dal terzo quarto in poi i Blazers non si affacciano più con continuità a canestro, lasciando il passo a dei Jazz determinati ad arrotondare la propria classifica, ancora difficoltosa, ma con possbilità di affacciarsi sulla zona verde. Jazz troppo dominanti, Traul Blazers in una delle loro peggiori versioni d’annata.

I Sacramento Kings si liberano dei Memphis Grizzlies per 102-99. Con Memphis sempre davanti, i Kings prendono lo scettro del successo con una repentina rimonta negli ultimi due minuti di partita, tornando a vincere dopo due sconfitte di fila. La sorpresa in viola vede di nuovo Buddy Hield dominare il tabellino con 28 punti e 8 rimbalzi, nei Grizzlies Mike Conley ottiene 23 punti, 7 rimbalzi e 5 assist.

I Charlotte Hornets piegano i Detroit Pistons con il punteggio di 98-86, con una prova di impatto, costante nel risultato e nel gioco, scoprendo le debolezze di Detroit. Charlotte sorpassa proprio i Pistons e sono al sesto posto della classifica della Eastern Conference, con Detroit che ora è settima.

I San Antonio Spurs travolgono i Minnesota Timberwolves per 124-98. Sempre avanti, gli Spurs non hanno alcun problema a disfarsi di un avversario troppo poco convincente ed incostante nel gioco proposto. Gli Spurs stanno tornando a livelli di eccellenza dopo aver toccato la penultima posizione ad Ovest, che ora è tra le mani di Minnesota.

I Chicago Bulls regolano gli Orlando Magic per 90-80. Dopo un primo quarto di sfida, Chicago costruisce un margine costante che la porta a vincere e ad affiancare i Cavs all’ultimo posto assoluto della classifica. Magic inconsistenti e disorganizzati, oltre che demotivati, nelle ultime uscite.

Gli Atlanta Hawks vincono sul campo dei New York Knicks per 114-107. Con New York sempre ok, sono gli ultimi minuti a vedere il sorpasso degli Hawks, che vincono e muovono la classifica, con New York che ormai è prossima all’ultima posizione assoluta, a testimonianza di un’altra annata molto negativa.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Ecco di nuovo Milwaukee affacciarsi verso la prima posizione assoluta. Il team di coach Budenholzers rimane una delle realtà che interpreta al meglio il basket sui campi della NBA. La squadra, incentrata su Giannis Antetokounmpo e con gli altri interpreti di livello, come Middleton, Bledsoe ed altri, sta compiendo il maggior salto di qualità rispetto a tutte le altre in rapporto alla stagione scorsa. I Bucks sono pronti per cogliere la sfida seppur rimangano incertezze sul loro rendimento nei probabili playoff che affronteranno tra quattro mesi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!