Iscriviti

NBA 2020: i Rockets bloccano i Bucks, i Celtics piegano i Trail Blazers

Gli Houston Rockets riescono a fermare la capolista assoluta Milwaukee Bucks con una prova di grande forza e grinta; i Boston Celtics prevalgono sui Portland Trail Blazers.

Basket
Pubblicato il 3 agosto 2020, alle ore 19:54

Mi piace
7
0
NBA 2020: i Rockets bloccano i Bucks, i Celtics piegano i Trail Blazers

Nella notte della NBA di domenica 2 agosto 2020 si sono disputate sei partite.
Gli Houston Rockets bloccano i Milwaukee Bucks per 120-116: grande autorità e prova di forza offensiva esaltante da parte della squadra di coach Mike D’Antoni, capace di rifarsi del secondo tempo di buon livello dei Bucks con un finale roboante, affidato ai suoi interpreti più di classe, Harden e Westbrook. Per i Rockets, quarti ad Ovest, Russell Westbrook mette in calce 31 punti, 8 assist e 6 rimbalzi, per Milwaukee, Giannis Antetokounmpo esprime ben 36 punti, 18 rimbalzi e 8 assist.

I Boston Celtics prevalgono sui Portland Trail Blazers per 128-124 fuggendo ad uno splendente +24 a metà partita che non vale però la vittoria, perché Portland recupera tutto il margine con una rimonta straordinaria, salvo poi soccombere negli ultimi secondi di un finale di gara incandescente. Nei Celtics, Jayson Tatum marca 34 punti, 8 assist e 4 rimbalzi, per i Blazers, Damian Lillard forgia 30 punti e 16 rimbalzi.

I Phoenix Suns vincono contro i Dallas Mavericks per 117-115 e si portano a sole due lunghezze di distanza dalla possibile partecipazione al play-in che vale l’accesso alla postseason, e giocano bene, tenendo domo un avversario in grande forma e ben costruito sia in attacco che in difesa. Per Phoenix, Devin Booker fissa 30 punti, 4 assist e 3 rimbalzi, per Dallas, Luka Doncic si dimostra vero fuoriclasse con 40 punti, 11 assist e 8 rimbalzi.

Gli Orlando Magic abbattono i Sacramento Kings per 132-116 e comandano l’incontro dall’inizio alla fine, bloccando le poche sortite di vera pericolosità di Kings, conquistando il secondo successo in questo post-Covid e toccando il settimo posto ad Est. Per i Magic, Nikola Vucevic accumula 23 punti e 11 rimbalzi, per Sacramento, Harry Giles III accentua dalla panchina 23 punti e 8 rimbalzi.

I San Antonio Spurs sconfiggono in volata i Memphis Grizzlies per 108-106 con due tiri liberi di DeRozan, conquistando il nono posto e pregustando, in questo istante, quello che sarebbe il play-in che si giocherebbe tra circa due settimane, in questo caso proprio contro i Grizzlies. Per San Antonio, Dejounte Murray raduna 21 punti, 10 rimbalzi e 3 assist, nei Grizzlies, Ja Morant marca 25 punti, 9 assist e 9 rimbalzi.

I Brooklyn Nets regolano i Washington Wizards per 118-110: i Wizards sono noni matematicamente dopo questa sconfitta, i Nets ottavi, perciò l’incontro in cui si è assistito in nottata sarebbe un preludio al play-in che si svolgerà alla fine di questo ciclo di otto partite. Nets buoni nell’interpretazione dell’incontro, con Caris LeVert che piazza 34 punti, 7 rimbalzi e 3 assist, per Washington, Thomas Bryant centra 30 punti, 13 rimbalzi e 3 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Houston ha un indubbio potenziale d'attacco, poterlo esprimere al massimo livello significherebbe recare un grande pericolo a qualunque squadra si trovi di fronte, pure ai Bucks, come si è visto nella notte, ed anche ai Lakers. Per la squadra texana sarebbe meglio raggiungere almeno la terza posizione ad Ovest per evitare l'incrocio con i lacustri in semifinale di conference e puntare diretti alla finale dell'Ovest. Battere uno squadrone come quello in giallo e viola, dominato da James e Davis, pare molto duro, ma possibile se Harden e Westbrook riusciranno a sfilare le strette maglie difensive dei losangelini.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!