Iscriviti

NBA 2020: i Nets sorprendono i Milwaukee Bucks, Miami batte Boston

Con la vittoria sui Milwaukee Bucks, i Brooklyn Nets conquistano temporaneamente la settima posizione ad Est. I Miami Heat vincono contro i Boston Celtics.

Basket
Pubblicato il 5 agosto 2020, alle ore 20:41

Mi piace
4
0
NBA 2020: i Nets sorprendono i Milwaukee Bucks, Miami batte Boston

Nella notte della NBA di martedì 4 agosto 2020 si sono giocati sei incontri.
I Brooklyn Nets battono i Milwaukee Bucks per 119-116: la partita è di grande equilibrio, anche se Brooklyn comanda con pochi punti di scarto dal secondo quarto in poi.  Temple fissa il risultato finale per Brooklyn, Milwaukee non trova la conclusione per pareggiare. I Nets conquistano la settima posizione ad Est, utile per evitare il play-in, con Timothe Luwawu-Cabarrot che concentra 26 punti e 3 rimbalzi; seconda sconfitta di fila per Milwaukee, sempre prima, con Giannis Antetokounmpo autore di 16 punti, 6 rimbalzi e 4 assist.

I Miami Heat regolano i Boston Celtics per 112-106 con una prestazione molto convincente, comandando dai primi minuti fino alla fine; gli Heat si avvicinano al pareggio ma non riescono in nessun caso a completare la rimonta, merito della difesa di Miami. Gli Heat sono ad una vittoria di distanza dai Celtics in classifica e Bam Adebayo mette insieme 21 punti e 12 rimbalzi.. Per Boston, Jayson Tatum marca 23 punti e 7 rimbalzi.

Gli Indiana Pacers azzerano gli Orlando Magic per 120-109 con una prestazione che non concede diritto di appello ad Orlando: i gialli sono molto superiori ai blu ed il quinto posto ad Ovest diventa più netto, con vicini ora anche Heat e Celtics. Per Indiana, T.J. Warren completa la terza prestazione consecutiva con almeno 30 punti marcati, per un totale di 32 punti e 3 assist. Orlando scivola all’ottava piazza ad Est e Nikola Vucevic raduna 24 punti e 10 rimbalzi.

I Portland Trail Blazers fanno fuori gli Houston Rockets per 110-102: a meno di un minuto dalla fine, Carmelo Anthony centra una tripla che spacca in due un finale di partita che altrimenti si sarebbe rivelato combattutissimo e pericoloso per i propri Blazers, noni ad Ovest e con Jusuf Nurkic che concretizza 18 punti, 19 rimbalzi e 3 assist. Per Houston, James Harden riassume 23 punti, 9 assist e 6 rimbalzi.

I Phoenix Suns sorprendono i Los Angeles Clippers per 117-115 con il canestro sulla sirena di Devin Booker, fenomenale ad aggirare la difesa imperiosa di Kawhi Leonard, realizzando un tiro complicatissimo. Per merito di questa prodezza, i Suns rimangono in corsa per raggiungere il play-in, con Devin Booker che totalizza 35 punti, 8 assist e 4 rimbalzi; per i Clippers, Kawhi Leonard raccoglie 27 punti, 7 rimbalzi e 3 assist.

I Dallas Mavericks domano al supplementare i Sacramento Kings per 114-110: Dallas trova il primo successo nella bolla di Orlando con un finale sofferto dei tempi regolamentari ed una vittoria meritata nel tempo addizionale; i Mavs vincono con una prova da alieno di Luka Doncic, che totalizza una tripla doppia fantasmagorica da 34 punti, 20 rimbalzi e 12 assist. Per i Kings, De’Aaron Fox segna 28 punti, 9 assist e 3 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Devin Booker dimostra di avere classe da vendere, segnare un canestro come quello della vittoria sui Clippers è difficilissimo, su una pressione mostruosa di un certo Kawhi Leonard: il ragazzo ha un talento spropositato, meriterebbe una squadra migliore di quella attuale; se Devin volesse rimanere a Phoenix, si spera che gli venga concessa una rosa più competitiva ad attorniarlo. Per Luka Doncic gli elogi si sprecano, può diventare il giocatore europeo più forte di tutti i tempi in NBA, se avesse ancora margini di miglioramento, potrebbe raggiungere il livello dei più forti di oggi, ovvero James ed Antetokounmpo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!