Iscriviti

NBA 2020: i Milwaukee Bucks spengono i Miami Heat, i Rockets devastano i Lakers

I Milwaukee Bucks spengono le velleità dei Miami Heat e sono ad una vittoria dalla conquista del primo posto assoluto in regular season. Gli Houston Rockets piegano i Los Angeles Lakers.

Basket
Pubblicato il 7 agosto 2020, alle ore 12:31

Mi piace
6
0
NBA 2020: i Milwaukee Bucks spengono i Miami Heat, i Rockets devastano i Lakers

Nella notte della NBA di giovedì 6 agosto 2020 si sono giocate sei partite.
I Milwaukee Bucks spengono i Miami Heat per 130-116 con un grande finale di partita che spezza l’equilibrio vissuto in tutto il secondo tempo; i Bucks mettono in mostra le loro migliori qualità e vanno ad una sola vittoria dalla conquista del primo posto assoluto nella regular season. Per Milwaukee, Giannis Antetokounmpo splende con 33 punti, 12 rimbalzi e 4 assist, per Miami, Duncan Robinson fissa 21 punti.

Gli Houston Rockets fanno esplodere i Los Angeles Lakers per 113-97: i Lakers sono in partita solo nel primo quarto, poi la forza offensiva dei razzi texani prevale nel corso dei quarti rimanenti, spiazzando gli avversari, che, seppur certi della loro prima piazza ad Ovest, non viaggiano bene verso i playoff (tre sconfitte in questi primi cinque incontri). Per Houston, James Harden dirompe con 39 punti, 12 assist e 8 rimbalzi, per i giallo-viola Kyle Kuzma raggruppa 21 punti, 5 rimbalzi e 3 assist.

I Los Angeles Clippers fanno loro il successo contro i Dallas Mavericks per 126-111: il primo tempo è nel segno della parità che viene sfiorata durante ogni minuto, nel secondo tempo esce piano piano il potenziale dei velieri di Los Angeles, che vanno a vincere di ben quindici lunghezze. I Clippers mantengono il secondo posto ad Ovest con Kawhi Leonard che sfoggia 29 punti, 6 rimbalzi e 5 assist. Per Dallas, Kristaps Porzingis sferra 30 punti, 9 rimbalzi e 5 assist.

I Portland Trail Blazers piegano i Denver Nuggets per 125-115: mentre i Nuggets falliscono l’aggancio ai Clippers, i Trail Blazers, con la terza vittoria in quattro partite, consolidano il nono posto e possono iniziare a pensare al sorpasso ai Grizzlies, guadagnando un bel vantaggio nella gara dei play-in. Nella vittoria di Portland si contraddistingue alla grande un Damian Lillard da 45 punti, 12 assist e 4 rimbalzi, nei Nuggets Michael Porter Jr. sostiene 27 punti e 12 rimbalzi.

I Phoenix Suns fermano gli Indiana Pacers per 114-99. Phoenix parte già in fuga, nel secondo quarto conquista un vantaggio di riguardo, poi Indiana perviene al pareggio nel terzo quarto, i Suns però danno il meglio di sé e vincono la quarta partita su quattro per sognare ancora il play-in. Per Phoenix, Deandre Ayton trattiene 23 punti e 10 rimbalzi, per Indiana, Malcolm Brogdon acchiappa 25 punti, 6 assist e 6 rimbalzi.

I Sacramento Kings mandano ko i New Orleans Pelicans per 140-125. La prima vittoria dei Kings in questo spezzone di stagione regala ancora almeno la speranza matematica di raggiungere i play-in, sconfitta che invece piega i Pelicans alle stesse lievi probabilità degli avversari in viola. Per Sacramento, Bogdan Bogdanovic dilaga con 35 punti, 4 rimbalzi e 3 assist, nei Pelicans, Brandon Ingram raggiunge 24 punti, 3 rimbalzi e 3 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - La sfida a distanza tra Bucks e Lakers fino ad ora viene segnata dalla differenza fatta nella gran parte della stagione prima dello stop dovuto al Coronavirus. Infatti, né i primi, né i secondi brillano, seppur in questa serata Milwaukee abbia messo sotto scacco con forza i Miami Heat. I Bucks hanno vinto due gare e perse altrettante, i Lakers oppongono due vittorie a ben tre sconfitte. E' vero che le due squadre si sono assicurate la prima posizione nelle rispettive conference, ma è altrettanto vero che arrivare ai playoff segnati da diverse sconfitte può non aiutare, specie nei turni più complessi della competizione ad eliminazione diretta.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!