Iscriviti

NBA, 20 gennaio 2018: tre supersfide per Rockets, Wolves e Thunder

La notte di sabato ha offerto tre gare di primissimo piano: i Rockets battono i Warriors in un possibile anticipo di finale di Conference, i Timberwolves hanno la meglio sui Raptors e i Thunder conquistano il campo dei Cavaliers.

Basket
Pubblicato il 22 gennaio 2018, alle ore 10:08

Mi piace
9
0
NBA, 20 gennaio 2018: tre supersfide per Rockets, Wolves e Thunder

Nella notte della NBA di sabato 20 gennaio 2018 si sono giocate nove partite. Gli Houston Rockets battono i Golden State Warriors in un possibile anticipo di finale di conference: il 116-108 finale è stato portato in equilibrio, con il rush finale incisivo dei Rockets che, vincendo, si avvicinano al primo posto dei Warriors. Per Houston, Chris Paul fa suoi 33 punti, 11 rimbalzi e 7 assist, nei guerrieri Kevin Durant firma 26 punti, 7 rimbalzi e 5 assist.

I Minnesota Timberwolves si mangiano i Toronto Raptors per 115-109. Due delle migliori realtà delle due conference si sfidano in un primo tempo favorevole ai Raptors, mentre il secondo è più equilibrato ed il risultato finale premia l’intraprendenza dei lupi invernali, che fra le loro fila denotano un Andrew Wiggins da 29 punti, 5 rimbalzi e 3 assist, mentre nei Raptors Kyle Lowry impera con 40 punti, 5 assist e 5 rimbalzi.

Gli Oklahoma City Thunder, in trasferta, disintegrano i Cleveland Cavaliers per 148-124: partita tutta in attacco, con il solo primo quarto che vede i Thunder già a segno con ben 43 punti. Ai Cavaliers non resta che assistere allo spettacoli degli azzurri e LeBron James, che doveva essere protagonista per superare i 30.000 punti, non ci riesce e sta a guardare. Nei Thunder Paul George timbra 36 punti e 7 rimbalzi, nei Cavs Isaiah Thomas mette in calce 24 punti e 4 assist.

I Philadelphia 76ers finiscono i Milwaukee Bucks per 116-94: quando pareva che Milwaukee mettesse la freccia per il sorpasso, ecco i Sixers, con un quarto parziale straordinario ed una vittoria meritatissima. Per Philadelphia, ora a 22 vinte e 20 perse, Joel Embiid costruisce 29 punti e 9 rimbalzi, per i Bucks Giannis Antetokounmpo è da tripla doppia: 23 punti, 14 rimbalzi e 10 assist.

I Miami Heat vincono sul parquet dei Charlotte Hornets per 106-105: nell’ultima azione di Charlotte, sul risultato di parità, gli Hornets perdono palla, Olynyk va in contropiede, subisce fallo e segna un tiro libero decisivo per la vittoria. Miami continua a essere quarta a Est e Wayne Ellington è autore di 26 punti e 3 assist, per Charlotte Nicolas Batum mette a segno 26 punti, 6 assist e 3 rimbalzi.

I New Orleans Pelicans mandano ko i Memphis Grizzlies per 111-104: i Pelicans dominano, poi nel secondo tempo faticano ma vincono e Jrue Holiday delucida 27 punti, 8 assist e 5 rimbalzi; per Memphis Wayne Selden marca 31 punti. I Portland Trail Blazers arrivano a 25 vittorie e 21 sconfitte dopo la vittoria sui Dallas Mavericks per 117-108: Portland è sempre in vantaggio, non cede mai e Damian Lillard realizza 31 punti, 9 assist e 5 rimbalzi. Nei Mavs Wesley Matthews ottimizza 23 punti e 5 rimbalzi.

Gli Utah Jazz battono i Los Angeles Clippers per 125-113: per i giocatori di Salt Lake City Donovan Mitchell importa 23 punti, 7 assist e 5 rimbalzi, nei losangelini Lou Williams strabilia di nuovo con 31 punti, 10 palle rubate e 7 rimbalzi. I Chicago Bulls dominano in trasferta contro gli Atlanta Hawks per 113-97: nei tori Robin Lopez consegue 20 punti e 5 rimbalzi, negli Hawks Dennis Schroder piazza 18 punti, 5 assist e 3 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - I Rockets hanno giocato alla grande e hanno meritato di vincere sui Warriors: sono stati più concreti ed efficaci in fase offensiva e Chris Paul ha diretto l'orchestra dei razzi alla grande. Va anche detto che questa serata non ha avuto nulla da invidiare al giorno di Natale come livello delle sfide: ci sono state anche due altre sfide di altissimo livello (Raptors contro Timberwolves, Thunder contro Cavaliers), nonchè molte altre partite davvero interessanti. Un sabato sera coi fiocchi per gli appassionati del grande basket.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!