Iscriviti

NBA, 20 febbraio 2021: gli Heat riscattano la finale persa vincendo in casa dei Lakers, i Suns dilagano sui Grizzlies

I Miami Heat vincono sul parquet dei Los Angeles Lakers rifacendosi della finale persa qualche mese fa; i Phoenix Suns travolgono in trasferta i Memphis Grizzlies.

Basket
Pubblicato il 21 febbraio 2021, alle ore 12:16

Mi piace
5
0
NBA, 20 febbraio 2021: gli Heat riscattano la finale persa vincendo in casa dei Lakers, i Suns dilagano sui Grizzlies

Nella notte della NBA di sabato 20 febbraio 2021 si sono giocate cinque partite.
I Miami Heat vincono in casa dei Los Angeles Lakers per 96-94 rifacendosi della finale perse qualche mese fa, guidando per quasi tutto l’incontro ma con i lacustri che arrtvano vicini al pareggio sulla sirena, con Caruso che manca il canestro che sarebbe valso il tempo supplementare. Per gli Heat, Jimmy Butler totalizza 24 punti, 8 rimbalzi e 5 assist, nei Lakers, LeBron James scrive 19 punti, 9 rimbalzi e 9 assist.

I Phoenix Suns dilagano sul parquet dei Memphis Grizzlies per 128-97 per una partita senza storia, monologo della squadra dell’Arizona, quella più in forma e che mostra in linea generale il miglior basket in entrambi i lati del campo, che infatti vale il quarto posto ad Est. Nei Suns, Devin Booker rimarca 23 punti, 5 assist e 5 rimbalzi, nei Grizzlies, Jonas Valanciunas importa 10 punti e 12 rimbalzi.

I Charlotte Hornets sconfiggono di misura i Golden State Warriors per 102-100: Rozier compie due capolavori, due tiri che battono la sirena, uno a metà partita da metà campo ed un altro, decisivo, che decide la partita per Charlotte, in zona playoff con lo stesso Terry Rozier che completa 36 punti, 4 assist e 3 rimbalzi. Per Golden State, Kelly Oubre Jr. manda a segno 25 punti e 6 rimbalzi.

I Washington Wizards bloccano fuori casa i Portland Trail Blazers per 118-111, arriva la quarta vittoria ins serie in una battaglia dai vantaggi alternati per medi periodi, quello finale e chiave è di parte Wizards, che convincono un passo alla volta sempre di più, con Russell Westbrook che va in tripla doppia con 27 punti, 13 assist e 11 rimbalzi; per i Blazers, Damian Lillard brilla con 35 punti, 12 assist e 6 rimbalzi.

I Chicago Bulls piegano i Sacramento Kings per 122-114: più o meno, i Bulls conducono sempre e superano la squadra californiana con grande forza e spessore, ottenendo la nona posizione nella Eastern Conference che li lascia in piena lòtta per la postseason, Kings in calo nei risultati e nella tenuta difensiva. Per i Bulls, Zach LaVine enuncia 38 punti, 4 rimbalzi e 3 assist, per i Kings, Coby Marvin Bagley III centra 26 punti e 11 rimbalzi.

Non giocate e rinviate a causa del maltempo New York Knicks – San Antonio Spurs e Houston Rockets – Indiana Pacers.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Miami sta crescendo con moderazione ed il successo sui Lakers dà una piccola soddisfazione per aver vinto contro chi ha tolto loro il titolo nelle scorse finali. Il rientro di Jimmy Butler ha dato energia alla squadra che, nonostante un incedere non ancora di alto livello tra vittorie e sconfitte, sta migliorando sotto tutti gli aspetti. La zona playoff è poco distante e, se la seconda fase di stagione vedrà la crescita del gruppo di coach Spoelstra, ci si potrà attendere ancora delle sorprese da parte di Miami.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!