Iscriviti

NBA, 2 marzo 2021: i Suns dominano in casa dei Lakers, i Celtics stendono i Clippers

La corsa alle prime posizioni dei Phoenix Suns non si arresta, vincendo pure in casa dei Los Angeles Lakers. I Boston Celtics sottomettono i Los Angeles Clippers.

Basket
Pubblicato il 3 marzo 2021, alle ore 14:27

Mi piace
4
0
NBA, 2 marzo 2021: i Suns dominano in casa dei Lakers, i Celtics stendono i Clippers

Nella notte della NBA di martedì 2 marzo 2021 si sono giocati sei incontri.
I Phoenix Suns vincono in casa dei Los Angeles Lakers con il punteggio di 114-104: è ancora Phoenix a vincere, squadra sempre più convinta dei propri mezzi, guidata con sapienza da Chris Paul e che finalizza le proprie trame con Devin Booker; in questo caso ha prevalso il gioco di squadra ed i soli hanno raggiunto il secondo posto nella Western Conference. Per Phoenix, Mikal Bridges offre 19 punti 6 rimbalzi e 5 assist, per i Lakers, LeBron James unisce 38 punti, 6 assist e 5 rimbalzi.

I Boston Celtics fermano i Los Angeles Clippers per 117-112: terzo quarto che vede i Clippers protagonisti che però non fuggono, perché nel quarto periodo Boston si presenta con un gran gioco, arrivando a vincere, ma dovendo cercare di abbinare a questo successo altre vittorie per riabilitarsi per le alte vette. Per i Celtics, Kemba Walker impone 25 punti, 6 assist e 4 rimbalzi, per i Clippers, Paul George inserisce 32 punti, 5 rimbalzi e 4 assist.

I Denver Nuggets annullano fuori casa i Milwaukee Bucks per 128-97: tutti i progressi delle ultime settimane dei Bucks vengono cancellati in una sola sera dalla travolgente forza dei Nuggets che già dal primo quarto indirizzano la partita nel verso giusto. Per Denver, Nikola Jokic domina in tripla doppia con 37 punti, 11 assist e 10 rimbalzi, nei Bucks, Giannis Antetokounmpo marca 27 punti, 8 rimbalzi e 3 assist.

I San Antonio Spurs spazzano via i New York Knicks per 119-93 grazie al secondo tempo, innestato sin dal primo secondo con ritmi che non vedono i Knicks trovare contromisure in difesa, gli Spurs dilagano ed i newyorkesi mollano la presa anche in attacco. Per gli Spurs, Dejounte Murray realizza 17 punti, 6 assist e 6 rimbalzi, per New York, Immanuel Quickley si prende 26 punti, 4 assist e 4 rimbalzi.

Gli Atlanta Hawks vincono sul parquet dei Miami Heat per 94-80 difendendo bene contro una delle compagini più in forma e propositive dell’ultimo periodo; buona la prima degli Hawks dopo l’esonero di coach Lloyd Pierce e l’assunzione ad interim di Nate McMillan. Per Atlanta, Trae Young completa 18 punti, 10 assist e 3 rimbalzi, negli Heat, Goran Dragic distribuisce 14 punti, 4 assist e 3 rimbalzi.

I Memphis Grizzlies sfondano in casa dei Washington Wizards per 125-111: dopo tante belle partite e molte vittorie, sempre con prove convincenti, Washington cede di schianto nella seconda parte di gara, lasciando agli irruenti Grizzlies un punto che li colloca al nono posto ad Ovest. Per Memphis, Ja Morant produce 35 punti, 10 assist e 5 rimbalzi, per Washington, Russell Westbrook compone 23 punti, 15 assist e 6 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Phoenix splende e la seconda posizione ad Ovest non è più un tabù, è una realtà che sta spedendo la squadra di coach Monty Williams in piena corsa per il vertice della classifica. Sono bastate poche partite di rodaggio e qualche sconfitta alla partenza per dare a Chris Paul le chiavi del gioco dei Suns. La differenza rispetto agli anni passati è evidentissima, i playoff, continuando così. paiono quasi assicurati, concedendo in questo modo al gruppo di prepararsi al duro basket della postseason.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!