Iscriviti

NBA, 2 gennaio 2021: i 76ers abbattono gli Hornets, i Cavaliers conquistano il campo degli Hawks

I Philadelphia 76ers mettono mandano ko i Charlotte Hornets e si portano in vetta alla conference; i Cleveland Cavaliers vincono in casa degli Atlanta Hawks.

Basket
Pubblicato il 3 gennaio 2021, alle ore 11:31

Mi piace
5
0
NBA, 2 gennaio 2021: i 76ers abbattono gli Hornets, i Cavaliers conquistano il campo degli Hawks

Nella notte della NBA di sabato 2 gennaio 2021 si sono disputati sei incontri.
I Philadelphia 76ers abbattono i Charlotte Hornets per 127-112: successo semplice per la franchigia della Pennsylvania, che controlla per tutto il corso dei 48 minuti di gioco il risultato, senza alcuno scossone, impedendo a Charlotte ogni genere di reazione. Per Philadelphia si evidenzia Tobias Harris con 24 punti, 9 rimbalzi e 6 assist, per Charlotte, Terry Rozier ottiene 35 punti e 3 assist.

I Cleveland Cavaliers vincono in casa degli Atlanta Hawks per 96-91 ritornando al successo dopo due sconfitte consecutive, ma rimontando nel corso dell’ultima parte della gara dopo che Atlanta aveva provato a dominare, come d’altronde aveva già fatto nel corso delle altre gare stagionali. Per Cleveland, Collin Sexton raccoglie 27 punti e 3 assist, per gli Hawks, Clint Capela imprime 16 punti e 16 rimbalzi.

I New York Knicks passano sul parquet degli Indiana Pacers per 106-102: New York, a dispetto dei pronostici, parte bene in questa stagione e supera uno degli avversari più in forma al termine di una gran lotta nel corso del quarto periodo, quando Indiana stava orientando la gara verso il proprio trionfo. Per New York, RJ Barrett porta in dote 25 punti, 5 rimbalzi e 3 assist, per Indiana, Malcolm Brogdon apporta 33 punti, 7 assist e 3 rimbalzi.

Gli Oklahoma City Thunder superano in trasferta gli Orlando Magic per 108-99: le due squadre si affrontano senza prevalere per circa tre quarti e mezzo, i Thunder fanno meglio nelle ultime fasi di gioco, guadagnando un vantaggio che conservano fino alla conclusione. Per Oklahoma City, Darius Bazley distribuisce 19 punti e 12 rimbalzi, Nikola Vucevic materializza 30 punti e 13 rimbalzi.

Gli Houston Rockets regolano i Sacramento Kings per 102-94 con Houston che mette in scena un secondo tempo convincente, che mette in luce le potenzialità della squadra ancora solo in parte, ma quanto basta per prevalere nel corso della gara, sottomettendo dei Kings inefficaci nella ripresa. Per Houston, John Wall finalizza 28 punti, 6 assist e 4 rimbalzi, per i Kings, De’Aaron Fox compone 23 punti e 4 assist.

I New Orleans Pelicans battono i Toronto Raptors per 120-116: Toronto si porta avanti nella parte centrale della partita e negli ultimi minuti, ma quando tutto sembrava finito, i Pelicans tirano fuori le loro energie migliori e raggiungono la quarta vittoria in sei partite. Per New Orleans, Brandon Ingram rende 31 punti, 6 rimbalzi e 4 assist, nei Raptors, Fred VanVleet ottempera 27 punti, 8 rimbalzi e 5 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - I Cavaliers hanno indubbiamente stupito per aver cominciato nella maniera migliore la nuova stagione, vincendo quattro delle sei partite finora disputate, partendo da una delle posizioni di fondo nella ideale classifica dei pronostici di inizio anno. Quello che potrà fare questo gruppo è tutto un'incognita, conta per ora sul binomio playmaker - centro formato da Collin Sexton e Andre Drummond, i due più talentuosi della squadra, attorno a loro ci sono giocatori di minor talento e che hanno bisogno di conferme. La corsa ai playoff resta una dura montagna da scalare, la battaglia per i cavalieri dell'Ohio è solo cominciata.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!