Iscriviti

NBA, 2 febbraio 2020: i Milwaukee Bucks annichiliscono i Phoenix Suns, i Pistons battono i Nuggets

Ritorno al successo immediato per i Bucks che annichiliscono i Phoenix Suns. I Detroit Pistons battono con merito e forza al supplementare i Denver Nuggets.

Basket
Pubblicato il 3 febbraio 2020, alle ore 18:55

Mi piace
11
0
NBA, 2 febbraio 2020: i Milwaukee Bucks annichiliscono i Phoenix Suns, i Pistons battono i Nuggets

Nella notte della NBA di domenica 2 febbraio 2020 si sono giocate quattro partite.
I Milwaukee Bucks annichiliscono i Phoenix Suns per 129-108: primo quarto tranquillo con Milwaukee in leggero vantaggio, secondo quarto più vivace e Phoenix ferma più volte il tentativo di fuga dei padroni di casa. La ripresa offre il gioco spregiudicato offensivamente ed attento in non possesso dei Bucks, che alla fine stravincono con 21 lunghezze di vantaggio sui soli d’Arizona.

Per Milwaukee, Giannis Antetokounmpo piazza una prestazione da 30 punti, 19 rimbalzi e 9 assist, Khris Middleton centra un totale di 25 punti, 8 rimbalzi e 6 assist. Per i Phoenix Suns, invece, Devin Booker accoppia 32 punti, 7 rimbalzi e 6 assist, Deandre Ayton acchiappa 20 punti e 14 rimbalzi.

I Detroit Pistons battono al supplementare i Denver Nuggets per 128-123 e ventuno lunghezze di distacco ottenute dai Nuggets nei primi sette minuti sembrano chiudere già la partita, invece i Pistons rimontano già nel secondo quarto e da qui la partita è entusiasmante fino alla fine, compreso il supplementare che viene portato a casa da Detroit, che trovano un Andre Drummond da 21 punti e 17 rimbalzi; nei Nuggets, un super Nikola Jokic iscrive una tripla doppia da 39 punti, 11 assist e 10 rimbalzi.

I Toronto Raptors sfiniscono i Chicago Bulls con il risultato di 129-102 con degli ottimi Bulls che si fanno spazio per gran parte del primo tempo e per parte della ripresa, poi c’è Toronto, che è in un momento d’oro, brilla in modo splendido ed incassa l’undicesima vittoria di fila. Per i Raptors, Terence Davis realizza dalla panchina 31 punti e 4 rimbalzi, mentre per i Bulls, Thaddeus Young notifica 21 punti e 7 rimbalzi.

Gli Houston Rockets regolano i New Orleans Pelicans per 117-109. Tutto equilibrato per circa tre quarti e mezzo ed anche per i minuti successivi, dove è in vantaggio Houston, che riesce a passare a ritirare la vittoria nel corso dell’ultimo giro di lancette, con il solito James Harden che sfiora la tripla doppia con 40 punti, 10 rimbalzi e 9 assist; per i Pelicans, Brandon Ingram mette in fila 28 punti, 12 rimbalzi e 3 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Mentre Milwaukee ritorna subito a marcare il suo cammino vincente e Toronto si prende undici vittorie consecutivamente, Detroit trova una vittoria di grande prestigio al supplementare contro una delle squadre più quotate, i Denver Nuggets. La stagione dei Pistons fino ad oggi è risultata deludente, con 18 vittorie e 33 sconfitte, ma con nonostante tutto una zona playoff lontana tra le quattro e le cinque vittorie, considerando sia i Nets settimi che i Magic ottavi. L'infortunio di Blake Griffin ha fatto perdere più di qualche vittoria ai pistoni, che potevano avere di più con la classe del "Grifone", ma è la fragilità della tenuta in gara a condizionare spesso le prestazioni dei rosso-blu. Con 31 partite da disputare l'assalto ai playoff è alla portata, ora serve viaggiare ad alta velocità e chiudere, se possibile, quanto prima le voci di mercato su Drummond e Rose, due cardini del gioco di Detroit.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!