Iscriviti

NBA, 19 febbraio 2021: i Clippers interrompono la striscia vincente dei Jazz, i 76ers di Embiid superano i Bulls

La striscia vincente degli Utah Jazz si interrompe: i Los Angeles Clippers trovano la vittoria con autorevolezza. Joel Embiid segna 50 punti ed i Philadelphia 76ers regolano i Chicago Bulls.

Basket
Pubblicato il 20 febbraio 2021, alle ore 12:31

Mi piace
0
0
NBA, 19 febbraio 2021: i Clippers interrompono la striscia vincente dei Jazz, i 76ers di Embiid superano i Bulls

Nella notte della NBA di venerdì 19 febbraio 2021 si sono giocate nove partite.
I Los Angeles Clippers battono gli Utah Jazz per 116-112: sono i velieri losangelini ad interrompere la striscia incredibile di successi di Utah; la squadra di coach Tyronn Lue è avanti per quasi tutto l’incontro e regge l’urto del ritorno dei Jazz negli istanti che precedono la conclusione della gara. Per i Clippers, Kawhi Leonard posiziona nel tabellino 29 punti, 5 rimbalzi e 4 assist, per i Jazz, Donovan Mitchell ottiene 35 punti, 5 assist e 4 rimbalzi.

I Philadelphia 76ers sconfiggono i Chicago Bulls per 112-105: il protagonista assoluto della serata è Joel Embiid, che comanda in entrambi i lati del campo e non sbaglia quasi nulla a canestro, segnando il proprio record di carriera da 50 punti, 17 rimbalzi e 5 assist e lasciando i 76ers al primo posto ad Est. Nei Bulls, che hanno disputato un buon incontro, Zach LaVine rende 30 punti, 5 assist e 5 rimbalzi.

NBA, le altre partite

I Phoenix Suns travolgono in trasferta i New Orleans Pelicans per 132-114, stavolta senza comandare l’intero incontro, ma infliggendo un parziale fatale agli avversari nella seconda parte dell’ultimo periodo, una fiammata che non lascia scampo alla difesa dei Pelicans, che avevano interpretato bene la partita fino a quel punto. Per Phoenix, all’ottava vittoria nelle ultime dieci gare, Chris Paul detta legge con 15 punti, 19 assist e 4 rimbalzi, per New Orleans, Lonzo Ball infila 21 punti e 12 assist.

I Milwaukee Bucks rivedono la vittoria e battono gli Oklahoma City Thunder per 98-85 giocando un secondo tempo superiore, impiantando una difesa attenta che mette in seria difficoltà l’attacco non eccezionale in questo momento dei tuoni in azzurro ed arancio. Per i Bucks, Giannis Antetokounmpo impunta 29 punti, 19 rimbalzi e 8 assist, per i Thunder, Shai Gilgeous-Alexander marca 14 punti, 5 assist e 4 rimbalzi.

Gli Orlando Magic incantano i Golden State Warriors per 124-120 proprio nel finale, quando nel quarto periodo i Warriors avevano ribaltato la gara e si erano posti con decisione in testa; i Magic dispongono la rimonta ed aggiungono la dodicesima vittoria stagionale con Nikola Vucevic in tripla doppia da 30 punti, 16 rimbalzi e 10 assist; per i Warriors, Stephen Curry completa 29 punti, 11 assist e 7 rimbalzi.

I Boston Celtics sovrastano gli Atlanta Hawks con il punteggio di 121-109: la partita di Boston stavolta è lineare, senza sussulti ed in testa per tutti i 48 minuti, un fatto che si è verificato di rado in questa stagione, per la mancanza di continuità dei celtici, Atlanta non si vede quasi mai. Per Boston, Kemba Walker totalizza 28 punti, 6 assist e 5 rimbalzi, per Atlanta, Trae Young apporta 31 punti, 11 assist e 4 rimbalzi.

I Denver Nuggets spazzano via fuori casa i Cleveland Cavaliers per 120-103 con un unico giocatore a travolgere tutti in campo: Jamal Murray non trova rivali in campo ed istituisce un totale a fine gara di 50 punti e 6 rimbalzi, per i Cavaliers arriva addirittura la nona sconfitta in serie e Jarrett Allen colleziona 20 punti, 10 rimbalzi e 4 assist.

I Toronto Raptors vincono sul parquet dei Minnesota Timberwolves per 86-81: sfida dove la fanno da padrona le difese ed il controllo del risultato, Toronto per tre quarti fa gioco, poi esce Minnesota, con il finale che torna a favore di Toronto e di Norman Powell che ultima 31 punti e 6 rimbalzi. Per Minnesota, Karl-Anthony Towns restituisce 19 punti, 13 rimbalzi e 4 assist.

I Memphis Grizzlies superano i Detroit Pistons per 109-95: gli orsi si confermano nei pressi della zona che vale la postseason con un’altra prestazione di valore, Detroit cade per la seconda di fila e la classifica resta complicatissima. Per Memphis, Ja Morant enuncia 29 punti, 4 assist e 3 rimbalzi, per i Pistons, Mason Plumlee stampa 10 punti, 15 rimbalzi e 6 assist.

Il maltempo colpisce ancora e due gare, Charlotte Hornets – Denver Nuggets e Houston Rockets – Dallas Mavericks vengono rinviate; si è giocata al loro posto la partita tra Cleveland e Denver.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Stavolta i Clippers completano il loro lavoro al meglio ed i Jazz vedono interrompersi la propria corsa inarrestabile verso una prima posizione sempre più solitaria. I Jazz hanno ancora un buon margine su Clippers e Lakers, che in questo momento si giocano il secondo posto ad Ovest, e pare che Utah sia ancora un passo avanti nello stato di forma generale, avendo lottato fino alla fine per la vittoria. Philadelphia è l'unica squadra ad Est che goda di una certa continuità e Joel Embiid, nella serata record della sua carriera, candida alla finalissima i bianco-blu-rossi a forza di prestazioni eccellenti e solido gioco di squadra.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!