Iscriviti

NBA, 16 gennaio 2021: debutto stellare di Harden con i Nets, battuti i Magic, i Grizzlies stendono i 76ers

James Harden debutta con una tripla doppia fenomenale con i Brooklyn Nets e gli Orlando Magic vengono battuti. I Memphis Grizzlies regolano i Philadelphia 76ers.

Basket
Pubblicato il 17 gennaio 2021, alle ore 11:38

Mi piace
4
0
NBA, 16 gennaio 2021: debutto stellare di Harden con i Nets, battuti i Magic, i Grizzlies stendono i 76ers

Nella notte della NBA di sabato 16 gennaio 2021 si sono giocate sei partite.
I Brooklyn Nets fermano gli Orlando Magic per 122-115: James Harden è al debutto con i Nets e subito mette sul parquet la sua migliore versione, guidando i suoi nuovi compagni ad una vittoria per niente semplice contro i Magic, che danno vita ad una gara accesa e piena di colpi di scena. James Harden si prende per i Nets una tripla doppia da 32 punti, 14 assist e 12 rimbalzi, per i Magic, Nikola Vucevic completa 34 punti, 10 rimbalzi e 7 assist.

I Memphis Grizzlies battono di misura i Philadelphia 76ers per 106-104: la partenza è a favore dei 76ers, il secondo quarto ha nei Grizzlies la squadra che tenta di fare la partita e che guadagna il vantaggio e che nel secondo tempo fugge, ma ecco il ritorno di Philadelphia prima della sirena di fine gara che rischia di rovinare la festa agli orsi. Per Memphis, Brandon Clarke aggiunge 11 punti e 11 rimbalzi, per i 76ers, Ben Simmons mette in saccoccia 11 punti, 16 rimbalzi e 9 assist.

I Portland Trail Blazers impongono il ko agli Atlanta Hawks per 112-106: nella parte centrale di partita c’è la prevalenza netta degli Hawks, con 16 punti di vantaggio che vengono piano piano erosi dai Blazers, che guadagnano passo dopo passo i punti di vantaggio che valgono la vittoria numero otto in stagione. Per Portland, Damian Lillard affina 36 punti, 7 assist e 7 rimbalzi, negli Hawks, Trae Young addiziona 26 punti, 11 assist e 7 rimbalzi.

I San Antonio Spurs mettono alle corde gli Houston Rockets con il punteggio di 103-91 riuscendo a ribaltare il vantaggio iniziale della gara per i Rockets e ad ottenere la fuga nel quarto periodo, dove Houston non trova più il bandolo della matassa. Negli Spurs, DeMar DeRozan è autore di 24 punti, 7 rimbalzi e 4 assist, per i Rockets, Christian Wood centra 24 punti, 18 rimbalzi e 3 assist.

I Toronto Raptors sconfiggono i Charlotte Hornets per 116-113; per i rossi dell’Ontario il trionfo giunge al termine di una partita combattuta, specificatamente i punti decisivi vengono ottenuti nell’ultimo minuto e gli Hornets non trovano la tripla conclusiva che poteva valere il supplementare. Per Toronto, Fred VanVleet supplisce 15 punti, 10 assist e 7 rimbalzi, per gli Hornets, Terry Rozier immagazzina 24 punti e 9 rimbalzi.

I Detroit Pistons stravincono in casa dei Miami Heat per 120-100 con il secondo tempo che si rivela decisivo per la vittoria dei pistoni del Michigan, autori di un parziale distruttivo nei confronti degli Heat, per ora una brutta copia della squadra che lo scorso anno arrivò in finale. Per Detroit, Jerami Grant produce 24 punti, 9 rimbalzi e 6 assist, negli Heat, Bam Adebayo importa 28 punti, 7 rimbalzi e 6 assist.

Per gli effetti del Covid-19 è stata rinviata la partita tra Phoenix Suns ed Indiana Pacers.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Gli occhi di tutti non potevano che essere puntati sulla partita tra i Nets ed i Magic per il debutto con i newyorkesi di James Harden ed il Barba non ha deluso, mettendo in scena subito la sua migliore versione stagionale, siglando una tripla doppia fenomenale ed aumentando i giri del gioco dei padroni di casa. Harden incontra Durant di nuovo come ai tempi dei Thunder, quando i due fenomeni erano poco più che ragazzi, e che già oggi hanno messo in atto i migliori argomenti per far capire al mondo perché i Brooklyn Nets dovranno essere considerati come una delle squadre che punta seriamente al titolo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!