Iscriviti

NBA, 16 febbraio 2021: i Nets sorprendono fuori casa i Suns, i Celtics stendono i Nuggets

All'ultimo minuto i Brooklyn Nets completano una decisa rimonta, vincendo in casa dei Phoenix Suns. I Boston Celtics si riprendono battendo i Denver Nuggets.

Basket
Pubblicato il 17 febbraio 2021, alle ore 11:59

Mi piace
0
0
NBA, 16 febbraio 2021: i Nets sorprendono fuori casa i Suns, i Celtics stendono i Nuggets

Nella notte della NBA di martedì 16 febbraio 2021 si sono giocate sei partite.
I Brooklyn Nets sorprendono fuori casa i Phoenix Suns con il punteggio di 128-124: Phoenix ad un certo punto della partita pare avere il controllo del risultato, James Harden si scatena nel quarto periodo e permette proprio all’ultimo minuto di sorpassare i soli d’Arizona ed arrivare per primi al traguardo. Nei Nets, secondi ad Est, James Harden è splendente con 38 punti, 11 assist e 7 rimbalzi, per i Suns, Chris Paul mette in calce 29 punti, 7 assist e 4 rimbalzi.

I Boston Celtics stendono i Denver Nuggets per 112-99 con una gara ben amministrata, di quelle che mancava ultimamente ai verdi del Massachusetts, fra l’altro prendendosi lo scalpo di una delle migliori squadre e di quelle che si stava più distinguendo nelle ultime settimane. Per Boston, Jaylen Brown raccoglie 27 punti, 5 assist e 5 rimbalzi, per i Nuggets, Nikola Jokic sfoggia 43 punti, 6 rimbalzi e 5 assist.

I Toronto Raptors vincono in casa dei Milwaukee Bucks per 124-113 pescando una prestazione incoraggiante, sofferta in più casi per i vari ritorni al pareggio dei Bucks, ma senza mai demordere, arrivando al settimo posto ad Est. Per Toronto troviamo Fred VanVleet che sintetizza 33 punti, 7 rimbalzi e 4 assist, per i Bucks, alla quarta sconfitta di fila, Giannis Antetokounmpo mostra 34 punti, 10 rimbalzi e 8 assist.

I Los Angeles Lakers battono fuori casa i Minnesota Timberwolves per 112-104: a varie fasi prendono il vantaggio entrambe le squadre ed i Timberwolves ultimi non sfigurano contro i campioni in carica, ma nel finale emerge il maggior tasso tecnico dei giallo-viola ed anche LeBron James che apporta 30 punti, 13 rimbalzi e 7 assist; per i Timberwolves, Anthony Edwards marca 28 punti, 7 rimbalzi e 5 assist.

I Portland Trail Blazers sconfiggono in trasferta gli Oklahoma City Thunder per 115-104 ed anche stavolta c’è lo zampino di Damian Lillard, con le sue triple letali nel quarto periodo che allontanano i Thunder dalla possibilità del pareggio, con la quinta vittoria consecutiva e con lo stesso Lillard che annovera 31 punti, 10 assist e 7 rimbalzi. Per Oklahoma City, Luguentz Dort lavora 23 punti, 6 rimbalzi e 3 assist.

I New Orleans Pelicans demoliscono fuori casa i Memphis Grizzlies per 144-113: per un tempo non si può presumere il disastro dei Grizzlies, visto il punteggio che rasenta la parità, quindi New Orleans aumenta i ritmi e le percentuali e fa quello che vuole contro degli avversari inermi. Per i Pelicans, Zion Williamson somma 31 punti, 7 rimbalzi e 6 assist, per i Grizzlies, Ja Morant retribuisce 28 punti, 8 assist e 7 rimbalzi.

Per il forte maltempo che ha colpito gli Stati Uniti, Detroit Pistons – San Antonio Spurs è stata rinviata a data da destinarsi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Sono i Nets a fermare gli inarrestabili Suns, con Durant ed Irving fuori ci ha pensato James Harden a proporre i giusti argomenti per mandare ko i giocatori dell'Arizona, tra quelli che stavano giocando bene e vincendo, con la rimonta subita all'ultimo istante. I Nets, viste le sconfitte continue dei Bucks ed i 76ers che stanno rallentando, hanno buone possibilità di lottare già nel breve periodo per la prima posizione della Eastern Conference e ciò non può che influire positivamente per un team che ha le possibilità di puntare veramente in alto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!