Iscriviti

NBA, 14 gennaio 2018: Timberwolves scatenati, Heat implacabili

I Minnesota Timberwolves sfoggiano la vittoria numero 29 della stagione sconfiggendo i Portland Trail Blazers. I Miami Heat centrano la settima vittoria di fila, stavolta a cadere sono i Milwaukee Bucks.

Basket
Pubblicato il 15 gennaio 2018, alle ore 17:45

Mi piace
9
0
NBA, 14 gennaio 2018: Timberwolves scatenati, Heat implacabili

Nella notte della NBA di domenica 14 gennaio 2018 si sono giocate quattro partite. I Minnesota Tomberwolves vanno a 29 vittorie e 16 sconfitte mandando al tappeto i Portland Trail Blazers per 120-103: dopo i primi dodici minuti di equilibrio, dal secondo quarto fino alla fine in campo gli unici ad essere efficaci sono i Timberwolves, i quali vincono con un distacco molto ampio e rassicurante.

Minnesota difende bene il proprio quarto posto ad Ovest e nelle sue fila c’è un Jimmy Butler da 24 punti, 5 rimbalzi e 4 assist; per la squadra di Portland, piazzata a metà classifica con 22 vittorie e 21 sconfitte, Damian Lillard si rende utile con 21 punti, 8 assist e 6 rimbalzi complessivi.

I Miami Heat vincono la loro settima gara di fila sconfiggendo i Milwaukee Bucks con il punteggio di 97-79: primo tempo equilibrato con vantaggi non esaltanti di Milwaukee, nel secondo tempo Miami sale in cattreda, guadagna venti punti e vince in scioltezza. Negli Heat Goran Dragic è protagonista con 25 punti e 3 rimbalzi, per Milwaukee Giannis Antetokounmpo totalizza 22 punti e 6 rimbalzi.

I New Orleans Pelicans conquistano il parquet dei New York Knicks per 123-118: New York getta alle ortiche tutto il vantaggio accumulato nel corso della gara, nel supplementare i Knicks sono demoralizzati e vincono i Pelicans trascinati da un inarrestabile Anthony Davis da 48 punti e 17 rimbalzi. New York vede ora una brutta classifica da 19 vinte e 24 perse e Kristaps Porzingis prende 25 punti, 6 rimbalzi e 3 assist.

Gli Indiana Pacers vincono in trasferta contro i Phoenix Suns per 120-97: Phoenix sembra quasi nemmeno scendere sul proprio parquet, Indiana spadroneggia e fa praticamente quello che vuole. Indiana gode di una buona classifica da 23 vinte e 20 perse e Darren Collison si accredita di 19 punti e 3 rimbalzi, per Phoenix Josh Jackson centra 21 punti, 6 rimbalzi e 3 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Siamo a metà stagione e vediamo come stanno le squadre di centro classifica che hanno giocato oggi: i più continui paiono essere gli Indiana Pacers, che hanno dato forma a una squadra competitiva dopo i tanti cambiamenti del mercato estivo. I Milwaukee Bucks potrebbero dare molto di più e giocare meglio il proprio asso Antetokounmpo, uno dei cinque più forti giocatori al mondo in questo momento, capace di fare tutto. I Portland Trail Blazers sono la tipica squadra buona e non eccellente, con le sue stelle Lillard e McCollum può ambire ad un settimo - ottavo posto ad Ovest. I New Orleans Pelicans possono fare molto di più, nonostante i propri centri Davis e Cousins in grande forma: loro giocano già alla grande, sono gli altri che devono dare una mano ai pellicani per centrare i playoffs.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!