Iscriviti

NBA, 11 febbraio 2021: i Trail Blazers battono i 76ers, i Celtics regolano i Raptors

Portland, con un quarto periodo aggressivo e convincente, riesce a battere Philadelphia, frenando nella corsa nel mantenimento del primo posto ad Est. I Celtics fermano i Raptors.

Basket
Pubblicato il 12 febbraio 2021, alle ore 10:31

Mi piace
6
0
NBA, 11 febbraio 2021: i Trail Blazers battono i 76ers, i Celtics regolano i Raptors

Nella notte della NBA di giovedì 11 febbraio 2021 si sono giocate cinque partite.
I Portland Trail Blazers battono i Philadelphia 76ers per 118-114, tutto per merito di un quarto periodo che ha fatto la differenza per i pionieri dell’Oregon, dove Anthony e Lillard hanno dato una spinta alla vittoria del proprio gruppo, per Philadelphia arriva una sconfitta che li lascia primi ad Est. Per i Trail Blazers, Damian Lillard colleziona 30 punti e 7 assist, per i 76ers, Joel Embiid timbra 35 punti, 9 rimbalzi e 3 assist.

I Boston Celtics stoppano i Toronto Raptors per 120-106: i Raptors erano in ascesa nelle ultime gare, ma Boston sta giocando un basket superiore rispetto a quello degli avversari e ne risulta un successo agevole per i verdi, avanti fin dal primo minuto e che distanziano in tutta la partita in modo chiaro, sempre oltre i dieci punti di differenza. Per I Celtics, Jayson Tatum assembla 17 punti, 9 assist e 6 rimbalzi, per i Raptors, Kyle Lowry apporta 24 punti e 6 assist.

I Golden State Warriors sconfiggono gli Orlando Magic per 111-105 con un periodo finale che permette a Golden State di annullare la fiammata dei Magic che li aveva portati avanti nel punteggio. I Warriors non lasciano più rispondere in attacco gli avversari e riprendono la propria corsa verso i playoff. Per Golden State, Stephen Curry sfonda con 40 punti, 8 rimbalzi e 5 assist, per i Magic, Nikola Vucevic raccoglie 25 punti, 13 rimbalzi e 5 assist.

I Miami Heat vincono in casa degli Houston Rockets per 101-94 e la classifica assume contorni migliori; il rientro di Butler ha dato la grinta giusta alla squadra per riprendere lo spirito vincente dello scorso anno ed anche i Rockets ne cadono come vittime. Per gli Heat, Jimmy Butler centra una tripla doppia da 27 punti, 10 assist e 10 rimbalzi, per Houston, John Wall ottiene 17 punti, 7 assist e 6 rimbalzi.

Gli Indiana Pacers tornano a vincere in casa dei Detroit Pistons per 111-95, cancellando una striscia di sconfitte che li aveva portati nei pressi del centro classifica. Si è rivisto del gioco e della pressione sulla difesa avversaria, seppur contro un avversario non certo irresistibile, ed Indiana ha tra le sue fila Domantas Sabonis che detiene 26 punti, 8 rimbalzi e 8 assist, per i Pistons, Josh Jackson carpisce 18 punti, 8 rimbalzi e 4 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Philadelphia rimane prima ad Est, ma Portland è superiore nell'occasione e vince una gara molto dura; nella fase più intensa della partita è stato Carmelo Anthony, il veterano, a segnare il successo per il gruppo dell'Oregon e, considerando che gli assenti per Portland sono molti, stanno emergendo giocatori interessanti, come Gary Trent Jr., che sta rimpiazzando bene CJ McCollum, ed il sempre assente Jusuf Nurkic, da quasi due anni lontano dal parquet per continui infortuni. Con Damian Lillard al comando, Portland ha le possibilità di arrivare tra le prime quattro ad Ovest e giocarsi le proprie carte fino all'ultimo, anche contro i colossi di questa conference.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!