Iscriviti

NBA, 10 gennaio 2021: Clippers vincenti di tre lunghezze sui Bulls, Lakers travolgenti in casa Rockets

Ancora un successo per i Los Angeles Clippers, che soffrono e battono nel finale di gara i Chicago Bulls. I Los Angeles Lakers vincono nettamente in casa degli Houston Rockets.

Basket
Pubblicato il 11 gennaio 2021, alle ore 12:23

Mi piace
0
0
NBA, 10 gennaio 2021: Clippers vincenti di tre lunghezze sui Bulls, Lakers travolgenti in casa Rockets

Nella notte della NBA di domenica 10 gennaio 2021 si sono giocate sette partite.
I Los Angeles Clippers sconfiggono i Chicago Bulls per 130-127 nella intensissima contesa tra una delle squadre più forti ed una in crescita rispetto agli anni scorsi: superlativo nei Bulls LaVine, che trova l’unico errore nel non marcare la conclusione del pareggio a qualche secondo dalla fine. Bene i losangelini con Paul George che apporta 28 punti, 9 rimbalzi e 7 assist; per i Bulls, Zach LaVine sfoggia un totale da 45 punti, 7 assist e 7 rimbalzi.

I Los Angeles Lakers passano tranquillamente in casa degli Houston Rockets per 120-102: per i lacustri il gioco contro i texani è facile, trovando un quintetto che cede in difesa e LeBron e compagni non trovano ostacoli di sorta verso l’aggiudicazione del punto in palio. Per i Lakers, Anthony Davis supplisce 27 punti e 4 rimbalzi, per i Rockets, James Harden firma 20 punti, 9 assist e 6 rimbalzi.

NBA: le altre partite

I Denver Nuggets spezzano in trasferta i New York Knicks per 114-89: stavolta niente da fare per la sorpresa newyorkese, dalla fine del primo quarto i Nuggets raggiungono vette molto alte in termini di punteggio e margine e gli avversari non hanno reazione, perciò la vittoria per i giocatori del Colorado arriva in modo sin troppo semplice. Per Denver, Nikola Jokic sistema 22 punti, 10 assist e 5 rimbalzi, per New York, Julius Randle immagazzina 29 punti, 10 rimbalzi e 5 assist.

Gli Oklahoma City Thunder vincono di gran lunga in casa dei Brooklyn Nets per 129-126 e con 5 successi e 4 ko sono la sorpresa della Eastern Conference, essendo una squadra data per spacciata dopo i numerosi trasferimenti durante il mese di mercato; benissimo in serata, superiori ai quotatissimi Nets. Per Oklahoma City, Shai Gilgeous-Alexander raccoglie 31 punti, 7 assist e 6 rimbalzi, nei Nets non è sufficiente Kevin Durant con ben 36 punti, 11 rimbalzi e 4 assist.

I Golden State Warriors superano di misura i Toronto Raptors per 106-105: a firmare la vittoria in un finale traballante sono i due tiri liberi di Damion Lee, mentre Pascal Siakam si vede respingere dal ferro la conclusione che sarebbe valsa la vittoria ai Raptors; Golden State ha dominato per larghi tratti ed ha meritato di trionfare. Per i Warriors, Draymond Green sfiora la tripla doppia con 10 punti, 10 assist e 9 rimbalzi, nei Raptors, Pascal Siakam connette 25 punti, 11 rimbalzi e 3 assist.

Gli Utah Jazz vincono sul campo dei Detroit Pistons per 96-86 riuscendo ad avvantaggiarsi nel primo tempo e soffrendo un po’ di più nella ripresa, riuscendo a mantenere sempre i Pistons a distanza di sicurezza. Nei Jazz, Mike Conley assembla 22 punti, 6 assist e 5 rimbalzi, per i Detroit Pistons, Jerami Grant riunisce 28 punti, 4 rimbalzi e 4 assist.

I Minnesota Timberwolves battono i San Antonio Spurs per 96-88 ritrovando il successo dopo un periodo molto negativo; gioco a fiammate da parte delle due contendenti, concretezza non ai livelli migliori, Minnesota chiude meglio con D’Angelo Russell che si rivede con 27 punti, 5 assist e 5 rimbalzi; per gli Spurs, LaMarcus Aldridge mette insieme 20 punti, 9 rimbalzi e 4 assist.

Niente da fare invece per Boston Celtics – Miami Heat: troppi i giocatori degli Heat contagiati dal Covid-19, Miami non raggiunge il numero minimo di otto giocatori da schierare e dunque la gara è stata posticipata in data da reimpostare in calendario.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Le squadre di Los Angeles sono le protagoniste della serata occupando il primo posto dei Lakers ed il terzo posto per i Clippers della Western Conference, ottenendo vittorie meritate rispettivamente contro i Rockets ed i Bulls; la possibilità che quest'anno si verifichi il derby cittadino nei playoff è considerevole, più forte rispetto a qualche dubbio della stagione scorsa, anche se la regular season è ancora lunghissima. Per una sorpresa che cade fragorosamente, i New York Knicks, un'altra trova lustro, gli Oklahoma City Thunder, che vanno a marcare la quinta vittoria in nove partite: un grande inizio per quella che era considerata la squadra peggiore ad Ovest prima della partenza.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!