Iscriviti

NBA, 1 gennaio 2020: i Bucks la spuntano contro i Timberwolves, successo dei Lakers contro i Suns

Milwaukee Bucks alla ventottesima vittoria nelle ultime trenta partite: sconfitti in questo caso, all'ultimo, i Minnesota Timberwolves. I Los Angeles Lakers fermano i Phoenix Suns.

Basket
Pubblicato il 3 gennaio 2020, alle ore 13:07

Mi piace
10
0
NBA, 1 gennaio 2020: i Bucks la spuntano contro i Timberwolves, successo dei Lakers contro i Suns

Nella notte della NBA di mercoledì 1 gennaio 2020 si sono giocate quattro partite.
I Milwaukee Bucks battono i Minnesota Timberwolves per 106-104: la partenza dei Timberwolves è molto convincente, il secondo quarto è una lotta tra le due squadre, nella ripresa sono i Bucks a fare la partita, ma i giocatori del Wisconsin devono difendere fino all’ultimo secondo il proprio vantaggio, in modo sofferto: è la ventottesima vittoria dei cervi nelle ultime trenta partite.

Per Milwaukee Giannis Antetokounmpo si prende 32 punti, 17 rimbalzi e 4 assist, Khris Middleton concentra un totale di 13 punti, 8 rimbalzi e 4 assist. Nei Timberwolves, in costante difficoltà, Shabazz Napier firma 22 punti, 6 rimbalzi e 3 assist, Gorgui Dieng accumula 15 punti e 6 rimbalzi.

I Los Angeles Lakers dominano contro i Phoenix Suns per un totale di 117-107. I 36 punti raggiunti all’inizio del terzo quarto sono la sintesi perfetta per descrivere la partita, un monologo dei losangelini che vede decrementare il margine solo per una gestione un po’ rischiosa degli ultimi diciotto minuti di gara. Nei Lakers LeBron James stampa una regale tripla doppia da 32 punti, 13 rimbalzi e 12 assist, per Phoenix Devin Booker raccoglie 32 punti e 7 assist.

Gli Orlando Magic travolgono in trasferta i Washington Wizards per 122-101 riscontrando un primo tempo non gestito in modo egregio dai Magic, più volte rimontati dai Wizards, con una ripresa invece grintosa ed accurata nelle percentuali che scrive la sentenza sul punto del successo per i blu, che tra le loro fila hanno un Nikola Vucevic da 20 punti e 12 rimbalzi; per Washington Bradley Beal intraprende 27 punti, 5 assist e 4 rimbalzi.

I New York Knicks sconfiggono i Portland Trail Blazers per 117-93. Carmelo Anthony torna a New York, dove ha giocato per anni, con la maglia dei Blazers, si presenta al meglio con 26 punti e 7 rimbalzi impressi nel tabellino di fine gara, ma non basta: i blu-arancio sono superiori e si riportano in coda al gruppone che lotta per i playoff. Per i Knicks Julius Randle sistema 22 punti, 13 rimbalzi e 3 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Nella notte è venuto a mancare David Stern, il commissario della NBA dal 1984 al 2014, l'uomo che ha reso grande la lega cestistica americana. Approdato alla poltrona d comando del campionato di basket più importante del mondo, ha visto nascere le più grandi star, primo su tutti Michael Jordan, ed ha intuito il potenziale di rendere mondiale la NBA: nei suoi trent'anni di direzione il basket americano ha ormai contagiato ogni parte del mondo, partendo dall'Europa fino alla Cina in tempi più recenti. Omaggiato da tutti, morto nel primo giorno del nuovo decennio, ha segnato un'epoca e merita ogni tipo di elogio per come ha saputo, con il suo lavoro e le proprie intuizioni, rendere unico questo sport.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!