Iscriviti

NBA, 1 febbraio 2021: i Lakers vanno a conquistare la casa degli Hawks, i Bucks fermano i Trail Blazers

I Los Angeles Lakers ottengono un'altra vittoria sorprendendo in trasferta gli Atlanta Hawks; i Milwaukee Bucks disintegrano i Portland Trail Blazers.

Basket
Pubblicato il 2 febbraio 2021, alle ore 11:58

Mi piace
6
0
NBA, 1 febbraio 2021: i Lakers vanno a conquistare la casa degli Hawks, i Bucks fermano i Trail Blazers

Nella notte della NBA di lunedì 1 febbraio 2021 si sono giocati nove incontri.
I Los Angeles Lakers vincono sul campo degli Atlanta Hawks per 107-99: per quasi tutto l’incontro i losangelini hanno il comando e con diversi punti di vantaggio, solo in poche occasioni i falchi prendono la testa ma la loro è più una caduta che una picchiata e finiscono per cedere sotto i canestri di James e compagni. Per i Lakers, LeBron James somma 21 punti, 9 assist e 7 rimbalzi, per gli Hawks, Trae Young delucida 25 punti, 16 assist e 4 rimbalzi.

I Milwaukee Bucks disintegrano i Portland Trail Blazers per 134-106: sono necessari solo tre quarti ai Bucks per volare al +39, quindi entrano le riserve che si comportano bene e lasciano riposare i titolari, lasciando a Milwaukee una vittoria che serviva per cancellare una crisi che stava per trovare le sue origini. Per i Bucks, Jrue Holiday sistema 22 punti, 7 rimbalzi e 6 assist, per Portland, Nassir Little centra 30 punti e 6 rimbalzi.

NBA, le altre partite

I Phoenix Suns vincono in casa dei Dallas Mavericks per 109-108 con la tripla determinante del rientrante Devin Booker, già fondamentale per vincere uno scontro diretto in chiave playoff e far viaggiare i Suns giusto dietro le posizioni di testa della Western Conference, Dallas è di nuovo freddata. Per Phoenix, Chris Paul regna con 34 punti, 9 assist e 9 rimbalzi, per Dallas, Luka Doncic cinge 25 punti, 8 assist e 5 rimbalzi.

I Memphis Grizzlies distruggono fuori casa i San Antonio Spurs per 133-102: gara completamente a favore degli azzurri e blu del Tennessee, troppo in giornata per non abbattere degli Spurs che, nell’occasione, non indovinano nulla, specie negli schemi difensivi. Per Memphis, Gorgui Dieng trova 19 punti e 9 rimbalzi, per gli Spurs, Keldon Johnson totalizza 25 punti, 10 rimbalzi e 3 assist.

Gli Houston Rockets obliterano in trasferta gli Oklahoma City Thunder per 136-106 componendo un’altra gara difensiva di grande livello ed abbinando un attacco preponderante e distruttivo che non fa sentire per niente la partenza di ormai qualche settimana fa di James Harden. Per i Rockets, alla quinta vittoria nelle ultime sei gare, Christian Wood sostiene 18 punti e 11 rimbalzi, per i Thunder, Sahi Gilgeous-Alexander acchiappa 19 punti e 5 assist.

I Charlotte Hornets battono al supplementare in trasferta i Miami Heat per 129-121: dopo una partita tutta giocata sul filo del rasoio, specie a leggere favore di Miami, gli Hornets fanno loro nettamente il supplementare e si portano a metà classifica ad Est. Per Charlotte, Malik Monk si impone con 36 punti e 5 rimbalzi, negli Heat, Jimmy Butler marca 25 punti, 9 rimbalzi e 5 assist.

I Chicago Bulls predominano sui New York Knicks per 110-102 ritrovando la vittoria che era necessaria per immergersi di nuovo nei pressi della zona playoff, battendo New York, che invece subisce la seconda sconfitta di fila e viene sorpassata proprio da Chicago. Per i Bulls, Lauri Markkanen stipula 30 punti e 5 rimbalzi, per i Knicks, Julius Randle rende 23 punti, 11 rimbalzi e 7 assist.

I Sacramento Kings battono fuori casa i New Orleans Pelicans per 118-112 e, giocando una partita discreta, hanno la meglio sui Pelicans, che soffrono troppo nei finali di gara e perdono partite che altrimenti li avrebbe visti quanto meno alla metà della classifica. Nei Kings c’è un grande De’Aaron Fox con 38 punti, 12 assist e 4 rimbalzi, per New Orleans, Josh Hart combina 15 punti, 13 rimbalzi e 4 assist.

I Cleveland Cavaliers ritrovano la vittoria stoppando i Minnesota Timberwolves per 100-98 e rifacendosi della sconfitta della sera precedente subita proprio a Minneapolis; la forza di volontà e la combattività hanno aiutato i Cavs a predominare e con Jarrett Allen fondamentale con 23 punti e 18 rimbalzi, per Minnesota, D’Angelo Russell concretizza 18 punti e 4 assist.

Stop a causa del Covid-19 per la gara tra Denver Nuggets e Detroit Pistons.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Milwaukee doveva vincere per non piombare in crisi: le ultime gare negative dei cervi del Wisconsin necessitavano di una risposta e contro i Trail Blazers si è vista una squadra dirompente ed attenta in difesa, che però avrà bisogno di molte altre conferme per rilanciarsi verso la vetta della Eastern Conference. Questo è il momento sia dei Phoenix Suns, trascinati da un Chris Paul esaltante e da Devin Booker che ha risolto la partita per andare alla ricerca dei playoff, sia degli Houston Rockets, che dopo l'avvio stentato e la partenza di Harden, sono tornati un gruppo vivo e capace di vincere cinque delle ultime sei partite con carattere e con un rating difensivo eccellente.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!