Iscriviti

Morto il famoso cestista dell’NBA Kobe Bryant: il giocatore è rimasto vittima di un incidente in elicottero

Una tragica scomparsa nel mondo del basket: il famoso cestista Kobe Bryant è morto in un tragico incidente nel suo elicottero privato. Insieme a lui sono morti anche il pilota e i passeggeri. Inutili sono stati i soccorsi.

Basket
Pubblicato il 26 gennaio 2020, alle ore 22:06

Mi piace
11
0
Morto il famoso cestista dell’NBA Kobe Bryant: il giocatore è rimasto vittima di un incidente in elicottero

Un duro colpo per tutti gli appassionati del mondo del basket e non solo. La scomparsa prematura di uno dei personaggi sportivi più amati del secolo è sempre un duro colpo, per tutto il mondo sportivo, non solo quello particolareggiato del basket. Il famoso cestista 41enne Kobe Bryant, ex giocatore di basket, è morto in un tragico incidente in elicottero.

Secondo la notizia, da poco diffusa, pare che la scomparsa del giocatore sia avvenuta alle ore 10 della mattina americana, ovverosia alle ore 19 italiane, del 26 Gennaio. In molti hanno creduto a una fake news ma, dopo poco, vi è stata la conferma del “Los Angeles Times“, oltre a quella del sito “TMZ“, che tiene sempre costantemente aggiornati i tanti followers che seguivano il famoso cestista.

Ciò che al momento appare certo è che, insieme al giocatore, vi sono state anche altre 5 vittime, ma pare per il momento che la moglie di Bryant, Vanessa, non fosse presente sull’elicottero. Pare che vi sia stata un’avaria del motore, una volta che l’elicottero era in volo, e a nulla sono serviti i soccorsi, con la morte che sembra sia sopraggiunta all’impatto.

Bryant era famoso per i suoi numerosi spostamenti in elicottero, e questa volta pare che stesse sorvolando la contea di Los Angeles, dove l’incidente è avvenuto, precisamente in California, nella località di Calabasas. Quando giocava per la famosa squadra di basket “Lakers“, il campione usava spesso spostarsi in elicottero, utilizzando il suo Sikorsky S-76 privato.

Lascia la moglie Vanessa, insieme ai suoi figli Gianna, Natalia, Bianca, e la piccola Capri. Poche ore prima dell’incidente, Kobe aveva postato una frase sulla famosa piattaforma Twitter, dove si complimentava con LeBron James per la sua carriera, e per averlo superato nella classifica dei migliori realizzatori di tutti i tempi della storia Lakers; infatti Kobe ha scritto: “Grande rispetto per mio fratello King James“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carmine Solmonese

Carmine Solmonese - Un fatto del genere di certo scatenerà la rabbia e la frustrazione di tutti i tifosi dei Lakers e del giocatore. Non è possibile morire per incidenti del genere. Di sicuro si aprirà un'inchiesta in merito, per fare luce su questa tragica notizia. Uno dei migliori giocatori di basket di tutti i tempi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!