Iscriviti

Matteo Spagnolo si è dichiarato eleggibile per la NBA

Il giovane brindisino di proprietà del Real Madrid e attualmente in forza alla Vanoli Cremona si è dichiarato eleggibile per il prossimo draft NBA. Forse potrà scendere in campo accanto ai grandi della pallacanestro.

Basket
Pubblicato il 20 aprile 2022, alle ore 14:48

Mi piace
2
0
Matteo Spagnolo si è dichiarato eleggibile per la NBA

Ascolta questo articolo

Un altro italiano sta inseguendo il sogno di entrare a far parte di un roster NBA. Lui è giovanissimo, ma ha già stupito gli addetti ai lavori per quello che riesce a fare con una palla a spicchi tra le mani. Per questo il Real Madrid lo ha voluto tra le sue file, nelle giovanili, dove ha dato spettacolo nei campionati nazionali iberici. Stiamo parlando di Matteo Spagnolo, l’enfant prodige del basket italiano originario di Brindisi, che negli scorsi giorni si è dichiarato eleggibile per il draft NBA 2022

Dobbiamo precisare, questo per dovere di cronaca, che ciò non vuol dire che il prossimo anno Spagnolo giocherà per forza nel massimo campionato a Stelle e Strisce, anche perchè la strada in questo senso è lunga, ma certamente non impossibile, visto che il giovane sin dall’età di 14 anni viene tenuto d’occhio dai più importanti scout internazionali e nazionali, tra i quali adesso c’è l’esperto di draft ESPN Mike Schmitz

La carriera

Matteo Spagnolo ha cominciato a muovere i primi passi nella pallacanestro nella sua Brindisi, una città in cui questo sport è molto radicato e dove la passione per il basket è viscerale. La locale squadra milita nel massimo campionato nazionale, la Serie A, anche se ultimamente non sta attraversando un bellissimo periodo. 

Detto questo, e tornando a parlare di Spagnolo, il ragazzo da Brindsii è andato alla Stella Azzurra Roma quando aveva appena 14 anni. Da lì in poi è esploso arrivando a militare proprio in serie B2 con la stessa squadra romana, mentre quest’anno Matteo sta giocando il suo primo campionato professionistico con Cremona viaggiando a 12 punti di media a partita, 3.5 rimbalzi e 2.6 assist con il 44% da due, il 44% da tre e l’86% ai liberi in 27 minuti di utilizzo.

Numeri che fanno impressione vista la sua giovanissima età, e che fanno capire quanto talento abbia il nativo di Brindisi. Al momento il nome di Matteo Spagnolo è previsto alla chiamata numero 53 del draf NBA 2022. Spagnolo è alto 1,94 centimetri e ha già esordito con la nazionale italiana di basket nella partita valida per le qualificazioni ai prossimi mondiali contro la Russia, un debutto che lo ha reso il terzo giocatore più giovane a esordire nella storia dell’Italbasket dietro a Vinicio Nesti e Dino Meneghin.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come la forza di volontà e l'impegno possano fare davvero tantissimo. Matteo Sapgnolo è un grandissimo ragazzo, capace di fare cose straordinarie in campo. Un professionista, alla sua età, sia lontano che fuori dal campo. I coetanei dovrebbero prendere esempio da lui. A Matteo auguriamo un grosso in boccal al lupo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!