Iscriviti

Basket, finale playoff gara 6: Venezia conquista lo scudetto

La Umana Reyer Venezia, dopo 74 anni di storia, conquista il terzo scudetto, il primo con la formula dei playoffs: Venezia vince la serie contro la Dolomiti Energia Trentino per 4-2.

Basket
Pubblicato il 22 giugno 2017, alle ore 03:24

Mi piace
13
0
Basket, finale playoff gara 6: Venezia conquista lo scudetto
Pubblicità

Gara 6 della finale della Lega di Serie A PosteMobile2017 è stata vinta dalla Umana Reyer Venezia, la quale, grazie a questo successo, vince per 4-2 la serie di finale contro Trento e conquista il terzo scudetto della sua storia, il primo da quelli del 1942 e del 1943, in piena fase bellica, ed anche il primo con la formula dei playofs, vigente dalla fine degli anni ’70.

La Umana Reyer parte subito molto forte con tre triple di Melvin Ejim, il giocatore che sarà premiato come MVP delle finali; il risultato balza subito sull’11-6 a favore di Venezia, poi c’è grande equilibrio, ognuna delle due squadre tenta degli allunghi, ma nessuna si discosta dai cinque punti di vantaggio per Venezia, fino a che, nel finale di primo tempo, la Dolomiti Energia svolta e prende il vantaggio per l’intervallo lungo con il punteggio di 36-35.

Venezia, grazie a tre triple segnate in serie da Filloy e da Bramos, eroe di gara 5, si porta sul consistente vantaggio di 54-42, dopodiché Trento è capace di rintuzzare parte dello svantaggio, andando sul 61-56 per Venezia, salvo poi cedere alla forza della Reyer, che guadagna 10 punti di vantaggio a pochi minuti dalla fine. Venezia ai liberi è infallibile, ma nel finale non centra più un canestro e, grazie a due schiacciate di Sutton, Trento si porta sul 78-79 a pochi secondi dalla fine.

Scatta il fallo tattico e Marquez Haynes non sbaglia i due tiri liberi a disposizione: 81-78 per Venezia. Coach Buscaglia chiama time out per trovare uno schema che porti Trento alla tripla del pareggio: ci provano sia Flaccadori che Sutton, ma nessuno dei due centra il bersaglio e Venezia può festeggiare lo scudetto.

Venezia festeggia lo scudetto al termine di una grande stagione, ha saputo vincere con convinzione e grinta i playoffs, ma tanto onore va anche dato all’Aquila Trento, che ha giocato benissimo durante tutta l’annata e, che nei playoffs, ha eliminato la favorita per il titolo Milano.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - L'intera città di Venezia attendeva il ritorno allo scudetto del basket dal secondo conflitto mondiale, e grazie al presidente - sindaco Luigi Brugnaro, al coach De Raffaele ed a una rosa molto competitiva in cui spiccano Ress, Stone ed Ejim, ha vinto il titolo con merito. Altrettanti meriti vanno dati a Trento, che ha dato vita a sei gare di finale tirate e spettacolari: l'Aquila Trento ha perso spesso per i troppi tiri liberi sbagliati, che, come in gara 6, hanno fatto la differenza in negativo. Ora Venezia si può godere il titolo e pianificare la prossima stagione per tentare di entrare in pianta stabile nelle grandi squadre italiane.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!