Iscriviti

Fiat Punto: la nuova generazione avrà probabilmente un altro nome

Uscita di scena da oltre due anni, Fiat Punto potrebbe tornare sul mercato una volta concretizzata la fusione tra PSA e FCA. Le ultime indiscrezioni lasciano però intendere che lo storico modello del segmento B di casa Fiat avrà un altro nome.

Auto
Pubblicato il 2 dicembre 2020, alle ore 13:44

Mi piace
5
0
Fiat Punto: la nuova generazione avrà probabilmente un altro nome

Prodotta dal 1993 al 2018, Fiat Punto è stata per anni l’utilitaria più richiesta dagli automobilisti italiani. Venduta in oltre 9 milioni di esemplari, dopo lo stop alla linea di produzione di Melfi non è stata più rimpiazzata da un’erede capace di tener testa a concorrenti come Renault Clio, Ford Fiesta, Peugeot 208, Volkswagen Polo e Toyota Yaris.

Dopo varie ipotesi e prospettive, alcuni mesi fa Olivier Francois – Presidente di Fiat Brand Global nonché Marketing Officer di Fca – ha dichiarato che il marchio torinese intende tornare ad essere protagonista dell’affollato oltre che agguerrito segmento B del mercato. Per raggiungere questo obiettivo, la strategia sarebbe quella di offrire due modelli.

La nuova Punto sarebbe proprio una di queste due vetture, che vedrebbe però la luce solo nel momento in cui verrà ultimata la fusione tra Fiat Chrysler e il gruppo PSA, operazione che darà vita a Stellantis, nuova conglomerata che punta a diventare uno dei player più rilevanti all’interno del panorama automobilistico mondiale. Il secondo modello che si ha invece intenzione di collocare nel segmento B, sarebbe un inedito SUV, prodotto sempre più ambito soprattutto da chi cerca una vettura a ruote alte di piccole dimensioni.

Se negli scorsi mesi si era vociferato che questo nuovo modello costruito sulla piattaforma CMP del gruppo PSA sarebbe stato realizzato in Polonia all’interno dello stabilimento di Tychy, ora emerge un ulteriore dettaglio che non farà felici i fan del modello lanciato nei primi anni Novanta per sostituire la celebre Uno.

Stando alle indiscrezioni delle ultime settimane, pur essendo a tutti gli effetti l’erede della popolarissima Punto, il modello che vedrà la luce tra la fine del 2022 e l’inizio del 2023 avrà un nome diverso. Al momento è prematuro azzardare quale parola o sigla si sceglierà di adottare, resta però il fatto che anche questo aspetto potrà determinare il successo di una vettura chiamata ad aumentare la redditività del brand.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Da autentico cavallo di battaglia del marchio Fiat, sul mercato italiano la mancanza di un modello come la Punto si fa sentire. La storia ci insegna che anche il nome incide sul successo commerciale di un modello. Nel caso di questa futura vettura, è probabile che un nome nuovo voglia far intendere che non ci sia nulla in comune con il passato, in quanto ci troveremo di fronte ad un’auto frutto di una nuova alleanza e di una nuova era che si spera possa essere proficua.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!